Eventi del Capodanno a Napoli: spicca il concertone con Bollani e Silvestri

390
Eventi del Capodanno a Napoli: spicca il concertone con Bollani e Silvestri

Eventi del Capodanno a Napoli: spicca il concertone in piazza Plebiscito con Stefano Bollani e Daniele Silvestri.

Trascorso il Natale, la città di Napoli (che come consuetudine fa registrare un grande boom di turisti) si prepara a dare l’addio al 2019 e il benvenuto al 2020. Quelle che stanno per arrivare saranno giornate pieni di eventi, che vedranno in primo piano spettacolo e cultura: ecco alcune delle principali iniziative.

Piazza del Plebiscito: il concertone verso l’anno nuovo

Grande attesa per il concertone di Capodanno, che come ormai tradizione si svolgerà in piazza Plebiscito nella serata del 31 dicembre. Il Comune, con il supporto di Radio Kiss Kiss (radio ufficiale dell’evento), ha organizzato una serata in cui saranno presenti due big della musica italiana: Stefano Bollani e Daniele Silvestri.Eventi del Capodanno a Napoli: spicca il concertone con Bollani e Silvestri Il concerto (che inizierà alle ore 22) sarà aperto proprio dal pianista e compositore, il quale il prossimo 30 dicembre riceverà la cittadinanza onoraria napoletana dal sindaco Luigi de Magistris. In occasione del centenario della nascita di Renato Carosone, l’esibizione di Stefano Bollani sarà tutta incentrata sulla celebrazione di un artista simbolo della cultura e del patrimonio musicale napoletano.Eventi del Capodanno a Napoli: spicca il concertone con Bollani e Silvestri Per quanto riguarda Daniele Silvestri, quello del cantautore romano è un piacevole ritorno a Napoli, dopo il recente concerto al Palapartenope. Sarà affidato ai rapper Livio Cori e Nicola Siciliano il compito di dare un tocco di napoletanità sul palco, mentre Walter Ricci, jazzista e artista napoletano di nascita e internazionale di carriera, completa il cast artistico.

Dopo il brindisi della mezzanotte, per i fuochi d’artificio appuntamento sul Lungomare, dove intorno all’1,30 partirà il consueto spettacolo pirotecnico da Castel dell’Ovo. Il format vincente dei quattro palchi “notturni” rimarrà invariato.

Museo Pan: ecco la mostra Banksy e la (post) street art

Si intitola Banksy e la (post) street art la mostra dedicata al movimento artistico underground, in esposizione al Museo PAN fino al 16 Febbraio.

Proprio come impone il “Banksy – pensiero”, anche la cultura napoletana fa dell’ironia e dell’irriverenza la sua personale risposta a quelle che reputa ingiustizie da parte del sistema.Eventi del Capodanno a Napoli: spicca il concertone con Bollani e Silvestri Il curatore Andrea Ingenito propone al pubblico un racconto più ampio, che prende vita dall’artista più discusso del momento Banksy, per poi passare all’esuberante e coloratissimo Mr. Brainwash e ai lavori di Obey, che sono inseriti come anelli di congiunzione tra le prime due sale, per poi concludere il discorso con l’italiano Mr. Savethawall.

Attraverso una rosa di circa 70 opere provenienti da collezioni private e da gallerie italiane e straniere, una sala video e una sala selfie, viene raccontato il fenomeno artistico del momento, con tutte le contraddizioni e i continui interrogativi che i loro protagonisti volutamente riservano allo spettatore.

Teatro a Napoli nei giorni del Capodanno: Siani al Diana, Da Vinci all’Augusteo e Caiazzo al teatro Totò

Tantissimi gli appuntamenti a teatro, tra cui spicca Alessandro Siani in scena con Felicità. L’attore partenopeo sarà al Teatro Diana fino al 19 gennaio, per un grande viaggio artistico, in cui Siani sarà accompagnato dal maestro e compositore Umberto Scipione, che dal vivo suonerà e segnerà le tappe cinematografiche della sua carriera, da Benvenuti al Sud passando per il Principe Abusivo e si Accettano Miracoli, per concludersi con Mister Felicità.Eventi del Capodanno a Napoli: spicca il concertone con Bollani e Silvestri Al Teatro Augusteo c’è Sal Da Vinci con il suo nuovo spettacolo La Fabbrica dei Sogni. In scena con il poliedrico artista partenopeo, anche Fatima Trotta. Lo spettacolo (che andrà avanti fino al 12 gennaio), che segue l’esempio dei musical americani, racconta la storia di un cantautore dimenticato dal mondo, che vive in un manicomio abbandonato e prossimo alla demolizione.Eventi del Capodanno a Napoli: spicca il concertone con Bollani e Silvestri Eppure è quella la sua casa, il luogo in cui è cresciuto e in cui hanno preso vita le canzoni che lui immaginava un giorno di cantare in un teatro vero.

Paolo Caiazzo sarà invece di scena al teatro Totò fino al 5 gennaio con Non mi dire te l’ho detto, caratterizzata da una trascinante comicità che pur prendendo spunto dallo stile della commedia inglese moderna mantiene integri tutti i sapori della napoletanità.Eventi del Capodanno a Napoli: spicca il concertone con Bollani e Silvestri Il popolare attore sarà affiancato da Yuliya Mayarchuk, Felicia Del Prete, Giovanna Landolfi e Nicola Pavese, con anche la partecipazione di Ciro Ceruti e Gianni Parisi.

Mostre a Napoli nei giorni del Capodanno: Mostra Internazionale del Presepe in via Tribunali

Folto anche il panorama delle altre mostre: dai 100 lupi di Liu Ruowang in piazza Municipio, passando per quelle su Joan Mirò al Pan ed Andy Warhol alla Basilica della Pietrasanta, senza ovviamente dimenticare la Mostra Internazionale del Presepe, situata all’interno della chiesa di Sant’Angelo a Segno (via dei Tribunali 45).