A Barra riapre il Centro Ester, il polo sportivo di Napoli Est

1039
A Barra riapre il Centro Ester, il polo sportivo di Napoli Est

Chiuso da più di un anno, riapre il Centro Ester, il polo sportivo di Napoli Est, grazie all’intervento del neo presidente Pasquale Corvino.

Il Centro Ester di Barra, chiuso dal giugno del 2017, sarà finalmente aperto sabato 15 settembre con una serata inaugurale. A realizzare il nuovo progetto del centro sportivo è un imprenditore di Barra, Pasquale Corvino, già attivo nel campo della moda e dell’abbigliamento con il marchio Baby Dream, che ha rilevato il polo sportivo e ne è presidente.

A Barra riapre il Centro Ester, il polo sportivo di Napoli Est

Oggi è stato illustrato il progetto nella Sala della Giunta di Palazzo San Giacomo, alla presenza dell’assessore allo sport del Comune di Napoli Ciro Borriello. Sono intervenuti il neo presidente ed il direttore generale del Centro Ester Pasquale Corvino e Salvio Russo.

Avevo un sogno – dichiara Pasquale Corvino – regalare un luogo sicuro e sereno ai bambini del mio quartiere e dei quartieri limitrofi. Lavoreremo con impegno, determinazione e serietà affinché questo sogno diventi realtà”.

Il nuovo polo sportivo di Napoli Est

Il complesso sportivo, completamente ristrutturato, dispone di una piscina, una palestra, un campo da calcio e uno di calcetto, due campi da tennis e un campo da basket e pallavolo, dove si svolgono numerose attività sportive: calcio, tennis, nuoto, triathlon, taekwondo, judo, danza classica e moderna, ginnastica artistica, pattinaggio e pallavolo.

A Barra riapre il Centro Ester, il polo sportivo di Napoli Est

La prima inaugurazione risale al 1979. Purtroppo  il centro aveva chiuso per problemi economici a giugno 2017, anche se negli anni aveva realizzato ottimi risultati sportivi, partecipando al campionato di Serie A1 con la squadra femminile di pallavolo negli anni ’90 e avesse portato a Napoli una medaglia d’oro e una d’argento dalle Paraolimpiadi di Atene nel 2004. Ma purtroppo quando non ci sono aiuti da sponsor privati e finanziamenti pubblici queste realtà sono destinate a chiudere.

Il progetto grafico del Centro Ester, è stato curato e realizzato da Paki Di Bitonto – (dadapaki.it).