domenica, Maggio 26, 2024

Calcio Napoli, Calzona: “Problemi più grandi di quanto pensassi, ritiro non punitivo”

- Advertisement -

Notizie più lette

Francesco Monaco
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Il tecnico del Calcio Napoli ha parlato in conferenza stampa in vista della delicata sfida che vedrà i partenopei impegnati domenica contro la Roma al Maradona.

“Abbiamo buttato via tante occasioni per riagganciarci alla classifica importane. Ora non siamo in grado di fare progetti e dobbiamo solo pensare partita per partita”. Francesco Calzona nell’apprestarsi ad affrontare la Roma non si ritiene in grado di fare previsioni sulla possibilità che il Calcio Napoli riesce a qualificarsi per qualcuna delle competizioni europee del prossimo anno.

“Ora – osserva il tecnico degli azzurri – siamo anche nella condizione che il nostro futuro non dipende solo da no ma anche dagli avversari. Per questo ho chiesto ai ragazzi di pensare solo alla Roma e poi vediamo quello che viene fuori”.

Il ritiro non è punitivo

“Il ritiro non è punitivo ma deve essere produttivo”. Calzona chiarisce, così, che portare la squadra in albergo a Caserta sin da oggi in vista della partita di domenica pomeriggio con la Roma non è a suo giudizio alla volontà di punire la squadra per recenti deludenti prestazioni, ma risponde a un’esigenza di diversa natura.

“Abbiamo bisogno – spiega – di stare insieme più tempo possibile. E’ stata una scelta concordata con la società e io sono stato d’accordo. A volte anche stare lontani dalla famiglia può andare bene per rendersi conto che in questo momento stiamo mancando da tantissimi punti di vista”.

“Mi aspettavo – aggiunge il tecnico – di incontrare meno problemi, ma dopo due o tre giorni che ero qua mi sono reso conto che i problemi erano più grandi di quello che avevo previsto. Sicuramente – spiega – questa squadra ha dei problemi e d’altro canto lo ha detto anche il presidente De Laurentiis. C’è qualcosa nella fase di costruzione che non è andata per il verso giusto. Chi è arrivato a sostituire giocatori importanti come Lozano, Kim e anche Elmas non ha inciso tantissimo. Ma non è tutta colpa loro perché sono arrivati in una stagione molto particolare”.

Con la Roma una reazione

“Spero e mi auguro che con la Roma venga fuori l’orgoglio perché giochiamo contro una squadra che è in un’ottima condizione. Mi aspetto una grande partita sotto l’aspetto delle motivazioni e dell’orgoglio da parte della nostra squadra”. Calzona chiarisce di attendersi un riscatto degli azzurri dopo le deludenti prestazioni delle ultime settimane.

“Finora – spiega il tecnico – abbiamo creato tantissimo ma anche difeso male. A Empoli abbiamo mostrato anche qualche problema offensivo e questo mi ha preoccupato. I ragazzi erano molto abbattuti e a inizio settimana, c’era scoramento. Ma abbiamo il dovere di lavorare sul campo e di migliorare questi aspetti per finire il campionato nel modo migliore possibile. Lo dobbiamo a un’intera città”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie