Castellammare di Stabia, violenza in Circumvesuviana: 31enne picchiata

345
Castellammare di Stabia, violenza in Circumvesuviana: 31enne picchiata

Circumvesuviana: frattura del setto nasale per la 31enne violentemente pestata da due ragazzini nella stazione stabiese di via Nocera.

Ancora un episodio di violenza in una stazione della Circumvesuviana. Dopo lo stupro ai danni di una 24enne a San Giorgio a Cremano, stavolta è una delle stazioni di Castellammare di Stabia, quella in via Nocera, il luogo in cui è avvenuto il pestaggio di una 31enne.

Come riportato da “Il Mattino”, verso le 18.30 di ieri la ragazza è stata picchiata selvaggiamente da due ragazzini, probabilmente fidanzati, che stavano litigando. “Ero appena scesa dal treno, ho visto quei due ragazzi litigare e loro, per tutta risposta, mi hanno aggredita”, ha raccontato ai Carabinieri la 31enne, che ha il setto nasale fratturato, piccoli tagli al volto e lividi su tutto il corpo: tutto questo semplicemente per aver “osservato una ragazza e un ragazzo che discutevano” sul binario della stazione di via Nocera.Castellammare di Stabia, violenza in Circumvesuviana: 31enne picchiata I due ragazzini, poco più che diciottenni, stavano litigando insultandosi ad alta voce. La 31enne li osserva per qualche attimo, cosa che li “infastidisce”. La ragazza si volta verso la 31enne e le dice: “Cosa guardi? Fatti i c… tuoi”. A quel punto, la 31enne ha rivolto una semplice frase ai due litiganti: “Mica sono vostra madre? Litigate pure”.

Quanto basta per scatenare la violenza: in pochi attimi i due giovani braccano la 31enne, la spintonano e cominciano ad insultarla e pestarla con pugni e calci in pieno volto. Per fortuna, due uomini si fanno coraggio e fermano i due aggressori, che però sono fuggiti.

La ragazza è stata accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare, dove le è stata riscontrata una frattura delle ossa nasali. Dopo la denuncia, i Carabinieri hanno subito avviato le indagini.