Coronavirus, De Luca chiama Conte: “Necessario fermare il nuovo esodo”

250
Coronavirus, De Luca:

Il governatore De Luca ha avuto un colloquio telefonico con il premier per sollecitare l’adozione di misure drastiche per bloccare il prevedibile flusso di cittadini di ritorno al Sud dopo l’ultimo decreto governativo.

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha avuto questa mattina un colloquio con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al quale e’ stata sollecitata l’adozione di misure drastiche per bloccare il prevedibile flusso di cittadini di ritorno al Sud e in Campania per la chiusura di attivita’ produttive. “Il premier Conte ha rassicurato De Luca – si legge in una nota della regione -: il Governo sta affrontando questa problematica per le decisioni di merito”.

La situazione a Milano.

Per il momento, però, in una stazione quasi deserta, quella di Porta Garibaldi del capoluogo lombardo, solo poche decine di persone, più o meno una trentina in tutto, sono salite stamani sul treno Frecciarossa Milano-Napoli delle 9.48. Dopo le partenze di massa dei giorni scorsi, con l’annuncio delle prime misure di contenimento per l’emergenza Coronavirus, dunque, la sensazione stamani alla stazione di Porta Garibaldi è che poca gente si sia messa in viaggio verso sud da Milano, dove da oggi, come in tutta la Lombardia, sono in vigore nuove misure restrittive che hanno disposto, tra le altre cose, la chiusura di alcuni uffici pubblici, studi professionali e cantieri.