domenica, Ottobre 17, 2021

Lavoro, cambiare vita imparando il coding

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Il coding può essere una valida alternativa per cambiare lavoro ed entrare nell’ambito della programmazione informatica. Di seguito tutte le informazioni.

Può capitare a tutti, a un certo punto della propria carriera, di ritrovarsi a riflettere sulla bontà della scelta fatta tempo addietro e sulla possibilità di dare una svolta alla propria vita lavorativa.

Talvolta in alcuni casi si tratta di un azzardo, soprattutto se si pensa che avere un’occupazione di questi tempi può essere già considerato un privilegio, e in virtù del fatto che per avere delle velleità serie in un nuovo ambito servirà del tempo da dedicare alla propria formazione, soprattutto se si vuole studiare come programmatore informatico.

Con Aulab in realtà si ha la possibilità di creare delle solide basi da coder in appena 3 mesi, grazie all’Hackademy, un corso intensivo che accompagna lo studente attraverso lezioni teoriche svolte da esperti del settore, ma soprattutto continue esercitazioni utili per un ingresso rapido nel mondo del lavoro.

Ecco come capire se è arrivato il momento giusto per cambiare aria a livello lavorativo.
Provate a rispondere a queste semplici domande.

Il vostro lavoro non vi offre più stimoli?

Durante le ore di lavoro vi annoiate a morte e siete perennemente insoddisfatti, ecco questo è uno dei primi campanelli d’allarme che dovrebbero farvi riflettere. Se ambite a lavorare in un settore in grado di mettervi alla prova con sfide continue e che permetta di formarsi in maniera continua con nuove skill spendibili in nicchie sempre differenti, la programmazione può fare al caso vostro. Tutte le professioni legate all’informatica richiedono in continuazione forze fresche per integrare gli organici delle aziende operanti in questo settore. Secondo gli esperti, il mercato del lavoro legato alla programmazione, in virtù del ruolo sempre più preponderante di internet, nei prossimi anni farà registrare nuovi record a livello occupazionale.

Le prospettive di avanzamento di carriera sono limitate?

Avete l’impressione di essere ostaggi all’interno del vostro ufficio e che le opportunità di crescita professionale risulteranno precluse anche in futuro? In questi casi la frustrazione può portare a stati emotivi che andranno a influire sulla qualità della vostra vita ed è per questo che si tratta di situazioni che richiedono una soluzione. Tra gli ambiti lavorativi che permettono di progredire nel proprio percorso lavorativo c’è sicuramente quello della programmazione. Anche se si lavora all’interno della stessa azienda, il fatto di doversi cimentare con l’acquisizione di nozioni e skill sempre nuove, consente di avere un ventaglio di opzioni sempre variegato e di poter sfruttare al massimo le sfide che la professione regolarmente propone.

Vi sentite in continuazione stanchi e senza forze?

Può capitare che il proprio lavoro sia stimolante ma che risulti fisicamente e mentalmente probante per l’organismo, tanto da assorbire tutte le energie a disposizione. In questi casi è molto comune cercare di risolvere sottoponendosi a visite mediche, o attraverso la richiesta di riposi e di permessi per tirare il fiato. Anche se il lavoro vi piace, il vostro organismo vi sta lanciando dei segnali chiari che vanno verso la direzione di un cambio di rotta anche deciso. Lavorare per tante ore al computer come un coder non sarà il lavoro più riposante del mondo, ma anche se le scadenze da rispettare mettono pressione, il cimentarsi nella creazione di qualcosa di utile per il prossimo e nella risoluzione dei problemi che di volta in volta andranno a crearsi, fa sì che la stanchezza venga ampiamente ripagata e passi in secondo piano.

Vorresti guadagnare di più?

I soldi sono importanti e aiutano a vivere meglio. Se fate un lavoro che vi piace, ma lo stesso non vi permette di condurre uno stile di vita che desiderate, meglio cercare qualcosa di più remunerativo. Lo stipendio medio di un programmatore è piuttosto elevato e va a crescere per quei professionisti che possono vantare delle competenze a tutto tondo e che riescono a inserirsi nelle nicchie giuste.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie