sabato, Febbraio 24, 2024

Governo neutrale, Mattarella valuta Elisabetta Belloni e Marta Cartabia

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Sergio Mattarella: tra le papabili premier del possibile Governo neutrale proposto dal Capo dello Stato anche Belloni (apprezzata dal M5S) e Cartabia.

Dopo due mesi di consultazioni e polemiche tra i partiti, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha preso una decisione: quella di proporre la formazione di un Governo neutrale e di garanzia fino a dicembre, che possa quindi “salvare” la Legge di Stabilità e le varie scadenze europee.Nuovo governo, ecco le consultazioni: attesi gli incontri con M5S e Lega Dopo la sua formazione, il Governo neutrale dovrà ottenere la difficile fiducia dalle Camere, con Lega e M5S, vincitori delle elezioni “senza maggioranza”, contrari a quest’ipotesi (con la possibile data dell’8 luglio per nuove elezioni tutt’altro che tramontata). Il Capo dello Stato sta valutando a chi affidare il nuovo Esecutivo. Oltre all’economista Carlo Cottarelli, che dirige l’Osservatorio sui conti pubblici e che nel 2013 approdò in area di governo con Enrico Letta come commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica, ancora più “favorite” per la carica di premier sarebbero due donne: Elisabetta Belloni e Marta Cartabia.

Governo neutrale, i profili di Belloni e Cartabia

La 60enne Belloni è la prima donna segretario generale della Farnesina, nominata da Paolo Gentiloni. Docente di cooperazione allo sviluppo alla Luiss di Roma, è in buoni rapporti con tutte le parti, anche con il Movimento 5 Stelle, tanto che girò il suo nome quando in campagna elettorale Luigi Di Maio doveva scegliere i ministri del suo eventuale governo (e questo potrebbe essere un fattore importante per ottenere la fiducia). Marta Cartabia (55 anni) è invece vicepresidente della Corte Costituzionale, nominata alla Consulta da Giorgio Napolitano nel 2014, allieva del presidente emerito dell’Alta corte Valerio Onida. Bisogna a questo punto capire se la carta “rosa” per il Governo neutrale sia sufficiente per scongiurare l’ipotesi di un ritorno alle urne, che sia in estate o nel prossimo autunno: entro due giorni le risposte di Sergio Mattarella per il nuovo Esecutivo, pronto a partire dopo più di due mesi di stallo istituzionale.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie