Per il 2018 il Bitcoin resta tra le migliori criptovalute su cui investire

1116
Bitcoin, sito di scambi on line sequestrato dal gip di Roma

Il business delle criptomonete è estremamente recente rispetto ai classici metodi di investimento quali azioni, materie prime ed altro ancora, ma può comunque garantire rendimenti eccellenti. Oltre al Bitcoin, ecco le migliori su cui investire.

Investire in Bitcoin o altre criptovalute dovrebbe prevedere una serie di regole stabilite a priori, governate come al solito dal classico “Money Management” che consente al proprio portafoglio di essere bilanciato nel migliore dei modi. Investire nei mercati forex e valute “crypto” deve essere inteso come un lavoro estremamente serio e metodologico. Solitamente non conviene investire in una sola criptovaluta, ma è più saggio cercare di “spalmare” il proprio investimento in più di una criptovaluta.

Gran parte delle criptovalute sono infatti estremamente volatili, destinate a crollare improvvisamente (come è accaduto ad Ethereum a Giugno 2017) senza alcun preavviso. Importante quindi subito considerare strategie di trading sul forex altrimenti gran parte dei propri investimenti si potrebbero dimostrare un fallimento vero e proprio.

È importante pensare che il tradingonline e soltanto nel primo stadio di evoluzione, sia in termini di tecnologia che in termini di prezzo. Sono molti gli analisti che credono che il Bitcoin potrà tranquillamente superare la soglia dei 100 mila dollari di valore tra qualche tempo. Non sappiamo però quali saranno le criptovalute ad avere più successo nel futuro. Possiamo tuttavia capire quali sono adesso le migliori criptovalute.

Vediamo quali sono le migliori valute da prendere assolutamente in considerazione per un investimento a medio/lungo termine. Queste sono le migliori criptovalute, che grazie alla loro storia, analisi tecnica e analisi fondamentale rappresentano la migliore soluzione d’investimento:

  • Potrebbe sembrare scontato consigliare il Bitcoin come metodo d’investimento, anche se noi crediamo che il Bitcoin sia assolutamente una delle migliori criptovalute dove investire. Se il mondo delle criptovalute è aumentato ad un ritmo così forsennato, è anche merito del Bitcoin. È il mercato più grande, ma inizia a subire i primi “acciacchi” a causa della grande quantità di contrattazioni che stanno mettendo in difficoltà le movimentazioni all’interno dell’ecosistema, relativamente “antiquato” rispetto alle alternative.
  • Ethereum, dopo il Bitcoin, è al secondo posto in termini di capitalizzazione e si sta confermando come una delle migliori alternative in assoluto al Bitcoin. Questa criptovaluta si è affermata negli ultimi anni, ed ha portato una nuova ventata di novità grazie alla blockchain sulla quale si basa, che permette di sviluppare app decentralizzate (i cosiddetti smart contracts). Ethereum può vantare una capitalizzazione seconda solo al Bitcoin, in continuo aumento.
  • La terza valuta virtuale per capitalizzazione di mercato è il Ripple. Tra le particolarità di questa crypto è presente la possibilità di inviare a ricevere denaro senza alcun tipo di commissione. Si tratta di una criptomoneta estremamente orientata nei confronti delle banche per tagliare i costi di gestione. Ben 50 banche in 9 paesi diversi lavorano già con Ripple.
  • Il Litecoin è stata una delle primissime criptovalute, la prima vera alternativa al Bitcoin, che però poi non si è mai evoluta. Funziona con una tecnologia estremamente simile al Bitcoin, la professionalità degli sviluppatori è alta e il fatto che si tratta della terza valuta in termini di capitalizzazione è sicuramente un fattore molto importante.
  • NEM sta parte New Economy Movement. Si tratta di una piattaforma di trading blockchain che si basa sul Proof-of-Importance. Si tratta di un algoritmo per il consensus, che consente di determinare chi sarà a calcolare il prossimo blocco. Ogni account viene quindi calcolato in base all’importanza, che viene stabilita in base alla quantità di coin contenuto e dal numero di transazioni che vengono fatte da e verso l’account. Il valore di questa valuta è in grande aumento, e ad oggi è la sesta criptovaluta in termini di capitalizzazione di mercato.
  • Dash è una valuta relativamente recente, lanciata nel 2014 come Xcoin, fino ad assumere oggi il nome di Dash-Digital Cash. Si tratta di un hard-fork del Bitcoin, e questo gli consente di conservare alcuni problemi del sistema BTC. Lo sviluppo del Dash sta continuando in maniera molto veloce, così come il prezzo. Si tratta della settima criptovaluta con più grande capitalizzazione al mondo.
  • Il NEO (precedentemente: Antshares) rappresenta l’eccellenza ed ultimissima evoluzione dei contratti smart di Ethereum. La criptovaluta del NEO utilizza una blockchain che è in grado di migliorare ed ottimizzare il funzionamento dell’Ethereum. Il NEO è una criptovaluta che è riuscita ad avere un grandissimo successo all’interno dei mercati dell’occidente.