01-12-20 | 00:42

Al Festival Barocco Napoletano lo spettacolo “La Via delle Sacerdotesse”

Home Cultura Al Festival Barocco Napoletano lo spettacolo "La Via delle Sacerdotesse"
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
97e9c55facf9f93382c497eef91bdf9b?s=120&d=mm&r=g
Carlo Farinahttps://www.2anews.it
Carlo Farina - cura la pagina della cultura, arte con particolare attenzione agli eventi del Teatro San Carlo, laureato in Beni culturali, giornalista.

Al Mann riprende il Festival Barocco Napoletano con lo spettacolo “La Via delle Sacerdotesse” in programma giovedì 22 ottobre alle ore 20.30.

Dopo la breve pausa di giovedì scorso, torna nella Sala a Farnese del MANN (Museo Nazionale di Napoli) un nuovo ed interessante concerto della fortunata rassegna musicale Festival Barocco Napoletano.

Si tratta di veri e propri incontri di musica barocca, che spesso sono accompagnati anche da spettacoli di danza e/o da testi scritti per l’occasione. Non a caso, anche nel prossimo appuntamento di giovedì prossimo 22 ottobre, la serata sarà ricca non solo di musica ma anche di una vera e propria azione scenica.

Infatti il testo scritto e diretto da Francesca Barrella sarà un inedito viaggio della memoria alla riscoperta del sacro nell’antica Campania Felix, così come veniva chiamata dagli antichi la nostra regione densa di storia, arte e cultura ma soprattutto dotata di un clima mite e accogliente che la rendeva una regione “felice”.Al Festival Barocco Napoletano lo spettacolo "La Via delle Sacerdotesse"

 

Pertanto, suggestiva ed ammaliante sarà la messa in scena che si potrà seguire giovedì prossimo, della rievocazione degli antichi culti femminili partenopei con performance canora, strumentale e danzante, fino ad una fedele e interessante contestualizzazione storica.

Danzatrici professioniste interpreteranno antiche sacerdotesse e allieteranno il pubblico con danze sacre e canti dalle vibrazioni sonore arcaiche, sulle note di una sublime esecuzione musicale, affidata ad eccellenti musicisti dell’Ensemble Accademia Reale Barocca, diretta dal M° Giovanni Borrelli, nella doppia veste anche di Direttore Artistico del Festival Barocco Napoletano, presieduta dal Dott. Massimiliano Cerrito.

La regia del spettacolo e la stesura dei testi, sarà a cura della dott.ssa Francesca Barrella, e sono ispirati ai “frammenti di Plutarco”, alle metamorfosi di Apuleio, a citazioni di epigrafia archeologica antica del MANN, prosa di Dante, Petrarca, Leopardi, canti estatici sufi (del Sufismo, ossia della dimensione mistica dell’Islam) di Ibn ‘Arabi e del Faust di Goethe. Saranno eseguite  musiche tradizionali antiche, di autori come G. Caccini, A. Falconieri, G. B. Lully, W. A. Mozart, V. Bellini, F. Schubert. La “Dea” svelerà i suoi mille volti, e l’eterno femminino ci eleverà verso l’alto.

Uno spettacolo teatrale fatto di danza, musica e storia antica che allieterà con grande interesse storico/cultuale, i fortunati presenti alla serata. Infatti, performance artistiche ed esecuzioni musicali accompagneranno il pubblico in un viaggio archetipico nell’antico femminino sacro della terra partenopea, verranno svelati i Mille Volti della Dea, e cadranno le maschere apotropaiche delle divinità: la Dea Iside svelerà il suo volto sapienziale, Demetra-Cerere perderà il Polos dal capo dalle trecce auree mentre nella danza dei sette veli la Dea Ishtar si denuderà per svelare le verità dell’anima.

Inoltre antiche sacerdotesse sfileranno nella festosa processione delle maschere del Navigium di Iside, agitando le palme in una danza estatica e sensuale. Pensate solamente alla location perfetta e cioè nella Sala del Toro Farnese del Mann, il Museo Archeologico di Napoli che si presta a dare vita ad uno spettacolo di arte classica e di grande musica; quale migliore occasione per immergerci nel lungo viaggio archetipico nell’antico femminino sacro della terra partenopea.

Un concerto, uno spettacolo, insomma una serata da non perdere. L’evento è inserito nell’ambito del Festival Barocco Napoletano IV edizione che si tiene al Museo Archeologico di Napoli nella sala del Toro Farnese. Presidente Massimiliano Cerrito, direttore artistico Giovanni Borrelli.

La via delle Sacerdotesse. 

Viaggio archetipico nell’antico femminino sacro della terra partenopea.

Autrice e regista Francesca Barrella

Con la partecipazione di:

Margherita Romeo, attrice

Dalma Izzo, danzatrice

Alessandra Sorrentino, danzatrice

Erin Wakeman, soprano

Giovanni Borrelli, violino

Carmine Matino, viola

Lucia Di Sapio, arpa

- Advertisement -

Ultime Notizie

Singapore, un bambino nasce con anticorpi contro Covid-19

Coronavirus: un bambino nasce con anticorpi contro Covid-19 e diventa un caso da manuale. Nato il 7 novembre al Singapore National University Hospital, il...

Castellammare: Controlli sul territorio. Tre arresti e sanzioni. I NOMI

Servizio di controllo del territorio a Castellammare di Stabia disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli: 3 arresti e 9 sanzioni anti-covid. I Carabinieri...

Il Teatro San Carlo è online: già 1300 spettatori per la “Cavalleria Rusticana”

Per il Teatro di San Carlo in streaming prossimo appuntamento il 10 dicembre a partire dalle ore 19.00 con un Gala Mozart Belcanto e concerto...

Coronavirus in Campania, i dati del 29 novembre: 1.626 nuovi positivi e 1.843 guariti

Si alza di poco la curva dei contagi da Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 29 novembre dell'unità di Crisi regionale riporta 1.626...

Non è l’Arena, Massimo Giletti e il Vesuvio che erutta Covid: scoppia la polemica

Massimo Giletti è finito al centro delle polemiche per lo sfondo apparso durante la trasmissione "Non è l'Arena" che vede il Vesuvio eruttare il...