martedì, Novembre 30, 2021

Vomero, numerose truffe agli anziani: arrestato un 41enne

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Cronaca di Napoli: l’uomo è adesso ai domiciliari. Era diventato l’incubo degli anziani del Vomero, che truffava fingendosi prima parente e poi corriere.

Catturato l’autore di numerose truffe ai danni degli anziani del Vomero e dell’Arenella. si tratta di Vittorio Pirozzi, un 41enne di San Giorgio a Cremano, è stato arrestato dalla polizia perché gravemente indiziato del reato di truffa aggravata: gli agenti del commissariato Chiaiano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari.

Un risultato giunto attraverso le varie denunce, che messe insieme hanno fatto un identikit, e le riprese delle telecamere di videosorveglianza pubbliche e private.

Come riporta “Il Mattino”, la truffa partiva con una telefonata all’anziano scelto come bersaglio, nella quale il 41enne camuffava abilmente la voce fingendosi il figlio o il nipote della vittima: “Mi dovresti fare un favore, ti consegneranno a casa un pacco per me e bisogna pagare una certa cifra, in contanti oppure con qualche oggetto di valore, un gioiello, vedi come mi puoi aiutare. Se non hanno i soldi subito potrei avere qualche guaio con la legge…poi passo da te e sistemiamo tutto”.Vomero, numerose truffe agli anziani: arrestato un 41enne Successivamente, Pirozzi smetteva l’abito del figlio/nipote e indossava quello dello corriere. Si presentava al domicilio dell’anziano, scendeva dall’auto, consegnava il pacco (un rottame di computer, camuffato da prodotto nuovo di zecca) e, soprattutto, incassava il corrispettivo in denaro o gioielli e spariva nel nulla. Per ogni truffa messa a segno, il 41enne incassava da 600 a 2mila euro.

La Questura ha deciso di rendere pubblica la foto dell’arrestato in modo che le sue vittime, anche quelle che non hanno denunciato (per paura o per vergogna, come purtroppo accade spesso tra gli anziani), possano riconoscerlo e contattare la polizia.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie