Castel Volturno, prostituta minorenne denuncia aguzzini: due arresti

418
Castellammare di Stabia: ruba nel negozio usando i nipoti minorenni

Cronaca di Caserta: una minorenne nigeriana ha denunciato chi l’aveva costretta a fare la prostituta.

Una minorenne, giunta in Italia dalla Nigeria e costretta a fare la prostituta, ha avuto la forza di denunciare i suoi sfruttatori, nonostante le continue minacce e violenze. Questa storia di grande coraggio arriva da Castel Volturno, dove i Carabinieri hanno fermato su ordine della Dda di Napoli un uomo e una donna suoi connazionali (rispettivamente 35 e 39 anni): i due sono accusati di riduzione in schiavitù in concorso.Caserta, scoperta tratta di baby prostitute africane: tre arresti Questi ultimi erano parte integrante del business della prostituzione, alimentato dal continuo arrivo di ragazze minorenni dalla Nigeria, spesso rapite in patria o convinte a lasciare il proprio Paese con il miraggio di una vita migliore. La stessa minorenne di questa storia ha dovuto pagare 35mila euro per raggiungere l’Italia, venendo però subito costretta alla strada e a consegnare quanto guadagnava per rientrare del debito contratto per venire in Italia, oltre a essere stata sottoposta più volte a riti voodoo.