Napoli, la Facoltà di Ingegneria raddoppia!

1400

di Maria Sordino – Alle sedi “storiche” del Polo Ovest di Fuorigrotta (Piazzale Tecchio, Via Claudio, Via Nuova Agnano) si affiancherà, da settembre 2016, il Polo Est con il moderno e funzionale Complesso Universitario di San Giovanni, situato nella zona orientale dell’area metropolitana di Napoli tra il Corso San Giovanni a Teduccio ed il Corso Protopisani. Effetto Apple?

La consistenza iniziale del Complesso di San Giovanni è di 9 aule didattiche per circa 1000 posti/studente, un’Aula Magna da 430 posti, spazi studio per circa 600 m2, un ampio parcheggio da circa 400 posti/auto, laboratori informatici. Il Complesso si espanderà nei prossimi anni con nuove strutture fino ad accogliere oltre 4000 studenti per ospitare importanti iniziative didattiche, di ricerca e di trasferimento tecnologico.foto-ingegnaria

La connettività di medio/breve raggio è assicurata dalle Linee 2 e Metrocampania (Trenitalia, nuovo capolinea di San Giovanni/Barra), dalla Circumvesuviana (stazione di San Giovanni), da linee tranviarie (2, 4), autobus (157, 194, 195), filobus (254, 255BR, 256BR). Il posizionamento della sede e i collegamenti  rendono il Complesso di San Giovanni la sede di studi ideale per gli studenti che provengono dall’area vesuviana, dall’agro nocerino/sarnese, dalla penisola sorrentina, dalle aree interne della Regione Campania.

Il 16 settembre sarà dedicata una serata ai giovani e alla città: “Nuove luci a Napoli Est” è la festa della Federico II che inaugura il nuovo Complesso Universitario di San Giovanni a Teduccio.

A partire dalle ore 18:00 ci saranno visite ai laboratori all’avanguardia e interventi delle istituzioni e della comunità studentesca. E poi tanta musica con l’esibizione di Tommaso Primo feat, Dario Sansone dei Foja.

Inizialmente gli immatricolandi ai Corsi di Laurea in Ingegneria per l’a.a. 2016/2017 potranno scegliere dove frequentare il primo anno di corso, se nel Complesso Universitario di San Giovanni (Polo Est) oppure nelle sedi localizzate nell’area di Fuorigrotta (Polo Ovest). Successivamente i corsi saranno trasferiti alla nuova sede.

E la sede storica di Fuorigrotta, quale futuro?