Maggio della Musica, Filippo Gamba in concerto a Villa Pignatelli

166
Maggio della Musica, Filippo Gamba in concerto a Villa Pignatelli

‘Maggio della Musica’, giovedì 17 maggio alle ore 20.00 in Villa Pignatelli – via Riviera di Chiaia, 200 (Napoli) il celebre pianista Filippo Gamba si esibirà con musiche di Beethoven.

Continuano senza sosta gli appuntamenti pianistici del giovedì a Villa Pignatelli per il “Maggio della Musica” che per questo terzo appuntamento con l’integrale delle  Sonate per pianoforte di Ludwig van Beethoven, proposte in ordine cronologico e affidate ad alcuni dei maggiori pianisti italiani dal direttore artistico Michele Campanella, ci sarà il pianista Filippo Gamba.

Maggio della Musica,  Filippo Gamba in concerto a Villa Pignatelli

Maggio della Musica, programma del concerto

Aprirà la serata la celeberrima Sonata n. 8 in Do minore (una tonalità molto cara a Beethoven con la quale ha scritto capolavori come la Quinta e il Concerto n.3 per pianoforte e orchestra) detta “Patetica”, per la particolare caratteristica del “Grave” introduttivo che identifica senza dubbio il carattere appunto grave e patetico della stessa che subito “risolve” con l’attacco dell’Allegro molto.

La stessa sonata è celebre anche per il secondo movimento il cui fraseggio del famoso Adagio è, probabilmente, una delle pagine pianistiche più belle che abbia mai composto Beethoven.

Maggio della Musica,  Filippo Gamba in concerto a Villa Pignatelli

Le due successive Sonate op. 14 n.1 in maggiore e n. 2 in Sol maggiore, di gran lunga più modeste di quelle che le hanno precedute, erano destinate infatti ad esecutori dilettanti poiché le difficoltà tecniche sono piuttosto scarse, hanno una struttura ritmica particolarmente raffinata e decisamente gradevole.

L’ultima sonata in programma, la op. 22 in Si bemolle maggiore è invece uno dei lavori certamente più riusciti del compositore di Bonn, della quale era peraltro molto orgoglioso. Composta tra il 1799 e il 1800 questa sonata fu dedicata al conte von Brown, che in cambiò donò a Beethoven un cavallo, ed è tra le meno note dell’autore a anche se la padronanza musicale in questo lavoro è assoluta in Beethoven che con questa sonata dà il suo addio al diciottesimo secolo.

Maggio della Musica, biografia Filippo Gamba

Nato a Verona e professore alla Musik-Akademie di Basilea, Gamba ha suonato con grandi orchestre tra cui i Berliner. Privilegia in particolare l’attività cameristica e discografica. Ha proposto l’integrale delle 32 sonate di Beethoven nei Teatri di Vincenza, Trieste e Vercelli. Di lui ha detto Vladimir Ashkenazy: «Gamba incarna quella figura di filosofo del pianoforte che, musicista cosmopolita dotato di grande maturità, è infuso di un carisma quasi missionario». Un personaggio decisamente unico, un musicista di raffinata tecnica pianistica, un artista di grande spessore culturale.

***

Giovedì 17 maggio alle ore 20

Veranda neoclassica di Villa Pignatelli – via Riviera di Chiaia, 200 (Napoli)

Festival Beethoveniano

  • Filippo Gamba, pianoforte
  • Ludwig van Beethoven
  • Sonata n. 8 in do minore, op. 13 “Patetica”
  • Sonata n. 9 in Mi maggiore, op. 14 n. 1
  • Sonata n. 9 in Sol maggiore, op. 14 n. 2
  • Sonata n. 11 in Si bemolle maggiore, op. 22