martedì, Settembre 28, 2021

Governo, frecciata di Conte a Renzi: “Ormai la gara è a chi rinuncia alle poltrone…”

- Advertisement -

Notizie più lette

Governo, frecciata di Conte a Renzi: “Ormai la gara è a chi rinuncia alle poltrone…”
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Giuseppe Conte: alle 18 il premier incontrerà Matteo Renzi per discutere del futuro del Governo. Il leader di Italia Viva: “Parliamo di cose serie. Non tiriamo a campare”.

Mentre si stanno decidendo le misure aggiuntive anti Covid 19 in vista delle feste natalizie, sul tavolo del Governo c’è anche un altro problema: l’eventuale rimpasto o addirittura il futuro dello stesso Esecutivo. Decisivo in tal senso sarà l’incontro alle 18 di oggi tra il premier, Giuseppe Conte, e il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, che nei giorni scorsi ha più volte minacciato di togliere il sostegno del partito all’Esecutivo.

Intervenendo ad “Accordi&Disaccordi”, Conte lancia un avvertimento: “Italia Viva è un compagno di viaggio -dichiara il Presidente del Consiglio- In questo momento sta sollevando dei problemi, sta rivendicando delle petizioni politiche, è importantissimo ritrovare chiarezza di intenti, condivisione di obiettivi e soprattutto grande visione. Ci confronteremo nel merito e vediamo se ci sono le condizioni per andare avanti più forti di prima”.Giuseppe Conte: alle 18 il premier incontrerà Matteo Renzi per discutere del futuro del Governo. Il leader di Italia Viva: “Parliamo di cose serie. Non tiriamo a campare”. #giuseppeconte #italiaviva #matteorenzi #governo

E aggiunge: “Una crisi non farebbe bene non solo al Paese ma a tutto l’elettorato del M5S, del Pd, di Iv che crede in un percorso comune”. Infine, una frecciata allo stesso Renzi: “Ormai la gara è a chi rinuncia alle poltrone, è una gara al contrario…una volta la si faceva per occuparle…”.

Che replica così: “Parliamo di cose serie, non di rimpasti – scrive il leader di Italia Viva in una lettera al premier – Ci interessano i contenuti, non gli incarichi di governo. I ministri di Iv sono pronti a dimettersi domani. Non tiriamo a campare, vogliamo cambiare”.

Sul Mes (uno dei temi di scontro più delicati), Renzi definisce “incomprensibile il rifiuto ideologico del M5S, mentre sui vaccini Renzi auspica che “non si ripetano i ritardi dei tamponi”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie