domenica, Maggio 26, 2024

La GeVi Napoli Basket chiude con il sorriso: si aggiudica il derby con Scafati sfondando il muro dei 100

- Advertisement -

Notizie più lette

Francesco Monaco
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

La Gevi Napoli Basket si aggiudica il derby contro Scafati grazie con il punteggio di 102-92. Llompart: “Stagione eccellente”, Milicic: “Chiuso a testa alta”.

Equilibrio tra le squadre nei primi minuti. Scafati allunga 6-13 costringendo il coach azzurro al primo time out. Reagisce la Gevi Napoli che piazza un parziale 8-0 effettuando il sorpasso a metà tempo sul punteggio di 14-13.

La schiacciata di Sokolowski regala il più tre Napoli a due minuti dalla fine del primo periodo 20-17. Gentile, e la bomba di Blakes consentono a Scafati di effettuare il contro sorpasso 20-22. Le squadre chiudono il primo quarto in parità 25-25. Nel secondo tempo con Zubcic ed Ennis molto ispirati, Napoli vola avanti più 8. A metà secondo tempo il punteggio recita 39-31 Gevi, con Boniciolli costretto a chiamare time out. Reagisce Scafati con un parziale 0-5, ma le bombe di Owens, Lever e Brown riportano avanti la Gevi di 10 lunghezze sul 48-38 a due minuti dall’ intervallo lungo. Le squadre vanno al riposo con Napoli in vantaggio sul punteggio di 56-46.

Scafati in avvio terzo tempo prova ad accorciare le distanze portandosi a meno 5 sul 59-54 dopo due minuti. Lever replica segnando la sua terza bomba seguito immediatamente dal solito Blakes. Ma Sokolowski con 5 punti consecutivi riporta Napoli a più 10 sul 67-57 dopo quattro minuti. La Gevi gestisce il vantaggio portandosi anche a più 13 sul 72-59. Reazione di Scafati che a tre minuti dalla fine del tempo si riporta a meno 8. Pullen con 5 punti consecutivi riporta Napoli a più 13 sul 77-64. La schiacciata di Dut Mabor al suo quinto punto consente a Napoli di raggiungere il massimo vantaggio 79-65. Anche Saccoccia va a referto con due liberi realizzati. Il terzo tempo si chiude con la Gevi avanti nel punteggio 85-72.

Parte forte Scafati nell’ultimo quarto con un parziale di 0-7. Napoli trova il suo primo canestro con Ennis dopo più di tre minuti. A metà dell’ultimo quarto Scafati accorcia a meno 6 sul punteggio di 89-83 e Milicic chiama Time out. La bomba di Pullen riporta Napoli a più 9 e Scafati si rifugia nel time out. A due minuti dalla sirena Napoli gestisce il vantaggio portandosi a più 11 sul punteggio di 98-87. Nel finale Napoli è in controllo e Sokolowski da tre sfonda il muro dei 100. La Gevi Napoli si aggiudica il derby con il punteggio di 102-92.

Tabellino:
Sokolowski 14, Ennis 19, Pullen 13, Owens 3, Zubcic 20, Brown 11, De Nicolao 2, Mabor 5, Ebeling, Lever 13, Saccoccia 2, Bamba n.e.

Dichiarazione  Igor Milicic Coach Generazione Vincente Napoli Basket:
“Volevamo chiudere la stagione con questa vittoria, ed a testa alta. Certamente anche questa partita è stata dura, strana giocarla senza un obiettivo importante. Abbiamo trovato energie per competere a buon livello e vincere contro Scafati questo derby. Siamo molto felici di finire così la stagione. Al termine della partita c’è stato un grande momento per me, una grande emozione. I nostri tifosi sono fantastici, con loro è tutto più facile. hanno riconosciuto il nostro lavoro e questo non era per nulla scontato.

Alcune notizie circolate nell’ultimo periodo, possono aver creato qualche incomprensione. Sono in ogni caso molto felice qui a Napoli, grazie al direttore sportivo Llompart, all’Amministratore Delegato Dalla Salda, ed ai proprietari che hanno reso la mia vita qui molto confortevole, potendo pensare solo alla pallacanestro. Mi prendo la responsabilità per questi ultimi due mesi brutti, forse per non essere stato in grado di trovare le contromisure tattiche, fisiche e mentali, nonché le motivazioni giuste per far giocare al meglio la squadra in quest’ultimo periodo. Così come mi sono preso, e mi prendo il merito per i sei mesi buoni, e per quello che abbiamo fatto quest’anno. Credo che abbiamo fatto tutto sommato un ottimo lavoro, e soprattutto abbiamo finito oggi come volevamo, a testa alta.

Alcuni giornali hanno iniziato a parlare di interessamenti di club europei nei miei riguardi, e che volessi andare via da Napoli. Sono state la prima cosa che hanno un po’ destabilizzato. È vero che ho ricevuto alcune offerte, ma ho deciso di restare a Napoli. Sono stati discorsi tagliati e chiusi dopo tre minuti di conversazione. Per qualche incomprensione è passato il messaggio che questa potesse essere stata l’ultima partita da poter affrontare a testa alta, perché fossi intenzionato ad andare via, ma non è mai stato così.”

Dichiarazione Pedro Llompart, Responsabile Area Tecnica Sportiva:
“Abbiamo fatto un lavoro buono per chiudere una stagione eccellente. Il destino ha voluto alla fine che non siamo entrati nei play off per una differenza canestri sfavorevole. È stata un ottima stagione con tutti i nostri obiettivi raggiunti dalla permanenza in serie A ottenuta con molte giornate di anticipo, al successo meraviglioso in Coppa Italia, e lottando fino alla fine per un sogno, quello di raggiungere i play off. Ringrazio tutti i componenti della squadra per l’ottimo lavoro svolto sia la parte sportiva che la società. Voglio ringraziare anche i nostri tifosi che ci hanno aiutato tantissimo a raggiungere i nostri obiettivi, e portare tanta energia in campo alla nostra squadra. Davvero complimenti a tutti.”

Dichiarazione Tomislav Zubcic:
“Siamo un po’ dispiaciuti per non aver raggiunto i playoff, ma abbiamo fatto una grande partita. Questa vittoria é per i nostri tifosi che la meritano. Amo la città, amo i tifosi, Napoli é un posto speciale che è nel mio cuore.”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie