mercoledì, Luglio 24, 2024

Emergenza freddo. L’Italia si mobilita per aiutare i “senza tetto”

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Nuove morti tra i clochard tra il freddo e l’indifferenza. Quest’ondata straordinaria di freddo ha trovato tutti impreparati, in modo particolare gli italiani che non sono abituati al gelo artico e alla neve.

di Dora Millaci Sono state brutalmente colpite dall’abbassamento improvviso delle temperature le persone che vivono fuori, cioè i senza tetto. Secondo un’indagine del 2016 in Italia sono circa 50 mila a vivere in strada e nei dormitori, fra loro 8 mila donne divisi in 158 comuni. Un mini mondo dentro un macrocosmo che sembra sparire nel nulla, inghiottito nella nebbia dell’indifferenza. Eppure tutti li vediamo ogni giorno: negli angoli delle strade, davanti ai supermercati, accampati nelle stazioni e in questi giorni di freddo la loro condizione di solitudine li porta in taluni casi alla morte. Ecco perché si sono attivati Piani di emergenza straordinari partiti dalla Croce Rossa e dalla Comunità di Sant’Egidio. Con i camper hanno cominciato fin dai primi momenti a portare coperte, indumenti pesanti, bevande e pasti caldi.

In queste giornate di intenso freddo basta una semplice telefonata ai numeri 02 – 88 44 7645/647–648–649 del Centro Aiuto attivo tutti i giorni, con orario prolungato dalle 8.30 alle 24, per segnalare la presenza di senzatetto e persone in difficoltà (questo per quanto riguarda la Regione Lombardia). Per Palermo invece è attivo il seguente numero: 091 673 34 32.

A Napoli, invece bcamper-medici-di-stradaasta, chiamare 081-562-70-27 che fa parte della  “Rete sociale attiva”. Inoltre L’associazione Medici di Strada, in questo periodo di criticità atmosferica, incrementera’ la propria presenza “in strada” a sostegno dei nostri amici SFD. Sono state previste due uscite settimanali in cui si provvederà a distribuire cibo e bevande calde, nonché coperte.

Roma numerose sono state le iniziative per aiutare i senzatetto in questo duro periodo, come la più recente del Papa di aprire dormitori e quella dell’UNITALSI, l’associazione attiva per le disabilità e i disagiati, che mette a disposizione il proprio numero verde (800-062-026) per segnalazioni di disagio di persone senza fissa dimora disabili o malate che necessitano di assistenza o del trasporto negli ospedali, inoltre, sono stati attivati due gruppi di intervento specializzati proprio nell’assistenza in strada a persone disabili o malate.

news109550Una lezione di sensibilità e umanità ci arriva da Rimini, dove un’albergatrice apre le porte del suo hotel. “Con questo freddo tanti rischiano la vita” spiega la titolare “non possiamo fare finta di niente. Se tutti gli alberghi lasciassero anche una sola stanza a disposizione di queste persone nei mesi più freddi, si salverebbero molte vite”. L’hotel si trova in viale Renato Parisano, a pochi passi dal mare ed è gestito da Antonietta Curcio in Cimino e famiglia. Qui i senza tetto trovano un letto, una doccia calda e del cibo. L’albergatrice ha già contattato la Caritas, la protezione civile e la Casa di Betlemme, Antonietta senza esitazioni invita le associazioni a mandare i senza fissa dimora che ancora non hanno trovato una sistemazione. Da oggi, ha fatto sapere la titolare, l’accoglienza potrà essere a pieno regime: si può arrivare fino a 60 posti.

Se tutti facessimo qualcosa nelle nostre possibilità, di sicuro non si sentirebbero più al telegiornale notizie di decessi a causa del freddo e questo perché, l’amore verso il prossimo può “scaldare” più di una coperta e in questi casi, salvare una vita.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie