lunedì, Maggio 27, 2024

Comic(on)off, il 7 maggio in scena lettura del fumetto “Io e Melek”

- Advertisement -

Notizie più lette

Gabriella Monaco
Gabriella Monacohttp://www.2anews.it
Redattrice laureata in 'Lettere Moderne'. Appassionata di Scrittura, Arte, Viaggi e Serie tv."

Prosegue a Napoli l’avventura di Comic(on)off 2024. Il 7 maggio in Sala Assoli lettura del fumetto “Io e Melek”, viaggio tra queerness, la vita, la morte e l’amore per sé.

Nell’ambito del fuorisalone COMIC(ON)OFF 2024, promosso dal Comune di Napoli, in collaborazione con il Goethe-Institut di Napoli, Napoli Queer Festival, Casa del Contemporaneo e Compagnia teatrale Enzo Moscato, il 7 Maggio dalle ore 10, in Sala Assoli (Vico Lungo Teatro Nuovo 110), ), Lina Ehrentraut e Giordis Storys del collettivo SQUASH si diletteranno in una lettura performativa del fumetto “𝑰𝒐 𝒆 𝑴𝒆𝒍𝒆𝒌”: un capolavoro contemporaneo che riesce con estrema semplicità, a toccare tematiche complesse quali la queerness, la vita, la morte e l’amore per sé.

Io e Melek, graphic novel di esordio di Lina Ehrentraut, è una storia d’amore ambientata in una dimensione parallela, in cui desideri e conflitti rimossi dell’Io si concretizzano, tra sdoppiamenti d’identità, relazioni queer e incontri ravvicinati con sé stessi.

Lina Ehrentraut è nata nel 1993 a Neuss, in Germania, e vive a Lipsia dove si è diplomata in illustrazione all’Accademia di Arti Visive nel 2020. Insieme al suo collettivo SQUASH realizza fanzine autoprodotte e ha grande seguito nei canali social. Ha esposto il suo lavoro a Neuss, Düsseldorf, Lipsia e Bologna, dove nel 2016 ha ricevuto una menzione d’onore in occasione della Fiera del libro Bologna Children’s Book Fair. Nel 2019 ha vinto il premio e.o.Plauen Förderpreis, tra i più ambiti nell’ambito del fumetto tedesco.

Sito web: http://linaehrentraut.de/

PROGRAMMA

7 maggio

10:00 lettura di Lina Ehrentraut e Giordis Storys del collettivo SQUASH del fumetto “Io e Melek”.

11:30 le artist* interverranno in un talk dalle tematiche complesse come quella della queerness, la vita e la morte, la relazione con se stess* e il lavoro indipendente, con l’intervento di Giuseppe Affinito ideator* e curator* artistico del Napoli Queer Festival, che racconterà della prima edizione partenopea dell’iniziativa che ha registrato un grande e ampio riscontro di pubblico.

12:30 firmacopie.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie