Netflix, arrivano le nuove serie tv. Tutte le novità per il 2019

1868
Netflix, arrivano le nuove serie tv. Tutte le novità per il 2019

Netflix, non va in vacanza. Anche ad agosto propone nuove serie tv ai suoi 130 milioni di abbonati. Ecco tutte le novità in programma per il 2019.

Netflix è il principale produttore globale di contenuti audiovisivi e cresce sempre di più offrendo una scelta di ben 700 programmi in 12 mesi.

Serie tv in programma dal 17 agosto 2018

Dal 17 agosto, arriva on line la nuova serie d’animazione fantasy per adulti del «papà» dei Simpso, Matt Groening. Il titolo è «Disincanto», si tratta di 10 episodi ed è ambientato nel regno medievale di Dreamland. Vedremo le  disavventure della principessa ubriacona Bean, dell’esuberante compagno Elfo e del suo demone personale Luci.

Dal 24 agosto,  «The Innocents», una serie ideata  e scritta da Hania Elkington e Simon Duric, su una coppia di giovani innamorati (Percelle Ascott e Sorcha Groundsell) in fuga dalle loro famiglie, con lei che scopre di essere una potente mutaforma.

Il  7 agosto è partita l’attesa nuova stagione di «Better call Saul» (la quarta, per il prequel-spinoff del capolavoro «Breaking bad»).

Il 31 agosto è previsto il ritorno di «Ozark» (la seconda, con le avventure criminali del Marty Byrde di Jason Bateman e della sua famiglia).

Serie tv in onda dal mese di settembre 2018

Dal 21 settembre, «Maniac», black comedy su cupi esperimenti bio-farmaceutici, creata da Patrick Somerville e diretta da Cary Fukunaga, con Emma Stone e Jonah Hill.

Dal 26 ottobre, «Le terrificanti avventure di Sabrina», le storie della celebre streghetta (Kirnan Shipka) in chiave dark-horror alla «Rosemary’s baby» con Roberto Aguirre-Sacasa come showrunner.

Dal 16 novembre, «The Kominsky method», 8 episodi da 30 minuti creati dal Chuck Lorre di «The big bang theory», con Michael Douglas nel ruolo dell’attore Sandy Kominsky e Alan Arkin in quello del suo agente Norman Newlander.

Netflix scopriamo le novità  in programma per il 2019

Nel 2019 arriva «The Irishman», kolossal diretto da Martin Scorsese e interpretato da Al Pacino, Robert De Niro, Joe Pesci, Harvey Keitel e Anna Paquin. Netflix è la più grande piattaforma di streaming video via internet con  130 milioni di abbonati in 190 nazioni. E’ stata fondata da Reed Hastings nel 1997 come servizio di noleggio di film e videogiochi.

Dal 2008 è stata trasformata in sito di streaming on demand. I contenuti sono curati da Ted Sarandos che produce e acquista circa 700 programmi in 12 mesi. Gli abbonati avranno il piacere di vedere  82 film nell’arco di un anno al contrario della Warner Bros che ne programma solo 23.

Ecco le prossime produzioni italiane

La produzione italiana più recente è il film «Sulla mia pelle» di Alessio Cremonini, con Alessandro Borghi e Jasmine Trinca, sugli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi, nel concorso Orizzonti alla prossima Mostra di Venezia e poi in programma al cinema dal 12 settembre. E’ in attesa della seconda stagione di «Suburra» e della nuova serie «Baby», con regia di Andrea De Sica e Anna Negri, sul caso delle baby-squillo dei Parioli.

Dopo David Fincher, in questi mesi è toccato al re e alla regina della nuova serialità televisiva americana, Ryan Murphy (il creatore di «Glee» e «American horror story») e Shonda Rhimes («Grey’s anatomy», «Le regole del delitto perfetto»), entrambi al lavoro in esclusiva su decine di nuove serie per i prossimi anni.

Inoltre con loro ci saranno Jason Bateman («Arrested development»), Mark Millar (che ha ceduto i diritti del suo «Millarverse» a fumetti per le serie originali «Jupiter’s legacy» e «American Jesus» e i film «Empress» e «Huck»), Alex Pina (sua la hit «La casa di carta») e, addirittura, l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama e sua moglie Michelle.