Anm, incontro in Prefettura: accordo vicino per corse serali del sabato

213
Anm, incontro in Prefettura: accordo vicino per corse serali del sabato

Ultime notizie ANM Azienda Napoletana Mobilità: il vertice in Prefettura sembra aver dato una svolta ai prolungamenti di metropolitana e funicolari.

Dopo la difficilissima scorsa settimana (caratterizzata dalla chiusura anticipata di tre funicolari su quattro, a causa delle malattie dei capiservizio), l’incontro in Prefettura di ieri tra Anm e sindacati sembra aver schiarito la situazione.

Come riportato da “Il Mattino”, il vertice (cui era presente anche il vicesindaco Enrico Panini) sembra aver sbloccato la trattativa sui prolungamenti fino alle 2 del mattino, non solo delle funicolari ma anche della Linea 1 della metropolitana. La sostanza è che è stato sospeso lo stato di agitazione da parte dei sindacati e le parti si sono date appuntamento oggi per ricucire con l’azienda uno strappo consumatosi tre anni fa, quando si firmò un accordo cui non è mai stato dato seguito.

La sensazione è che passi in avanti sul prolungamento degli orari siano stati fatti soprattutto sul sabato, a partire dal prossimo. Il paradosso è che ci sono le risorse economiche ma manca il personale per attuare una strategia che preveda per più giorni della settimana il prolungamento degli orari: per questo ci sono margini di incertezza su dove poi porterà realmente l’eventuale intesa.Anm, incontro in Prefettura: accordo vicino per corse serali del sabato Per il resto, ovvero su cosa accadrà per i giorni natalizi e il Capodanno (25, 26 e 31 dicembre) si capirà oggi se ci sono le volontà per trovare un’ulteriore intesa. Sulla notte di Capodanno, la Prefettura è in pressing per salvare i prolungamenti: oltre a rappresentare un servizio di mobilità per cittadini e turisti, essi rivestono anche profili di ordine pubblico.

L’anno scorso l’appello ai lavoratori Anm per garantire i prolungamenti di San Silvestro si rivelò vano, cosicché il tavolo saltò poche ore prima perché mancavano le risorse per i premi. Quest’anno, invece, il Comune di Napoli ha garantito che i soldi ci saranno.