Basket. La Saces Mapei Givova infiamma il Caravita

0
572

Per una volta partiamo dalla fine: la Saces Mapei Givova riesce a domare Broni e porta a casa una vittoria importantissima per la propria classifica. E’ la vittoria del sacrificio e della grinta delle ragazze napoletane, la vittoria del calore e del colore del PalaCaravita.

Il dominio ai rimbalzi (54-33) parla proprio di una voglia e di una energia espressa in mezzo al campo che alla fine risulteranno decisive. Non ci sono sorprese nei quintetti di partenza ma la Dike deve rinunciare a Nino Molino che, bloccato a letto da febbre altissima, lascia la panchina nelle buone mani di Palmisani e Natale. L’inizio di gara è in controllo delle ragazze di Sacchi: il tiro da tre punti realizzato da Bratka (5-9) e poi quello da sotto di Stokes (7-11) segnalano proprio la maggiore freschezza delle ospiti. Napoli comunque si scuote giusto in tempo e al 7’ mette la testa avanti grazie a Gray (16-13). La partita non è bellissima ma il punteggio si mantiene comunque alto: il finale di quarto è fissato dalla tripla di Plaisance sul 19-18. Broni accelera in avvio di parziale e con Ravelli si spinge fino al 22-28 del 13’. La squadra di Palmisani è brava a non far scappare Broni e quando Plaisance (28’) segna da sotto il nuovo meno uno sembra che il quarto dell’intervallo lungo possa finire in parità (29-30). Una serie di ingenuità, invece, lasciano allo scadere nelle mani di Soli il pallone del tiro della disperazione che va dentro la retina da dieci metri: finisce così il primo tempo sul 29-34. Anche la Dike che esce dallo spogliatoio non è la solita Dike: ancora qualche disattenzione difensiva e Broni segna  prima con Madu (29-36) e qualche azione dopo con Bratka (35-42 a metà tempo) canestri troppo facili. Due incursioni consecutive di Gemelos e i soliti appoggi di forza e potenza di Gray riavvicinano Napoli: 43-46 ed un minuto dopo, fine quarto sul 45-48. In una serata in cui Cinili non riesce ad incidere in attacco e Plaisance ha grosse difficoltà nel tiro dalla distanza, la Saces Mapei Givova si rivolge a Gemelos e Gray per le azioni del ribaltamento del risultato. L’inizio dell’ultima frazione è da brivido per i tifosi del Caravita perché dopo due minuti Ravelli regala ancora il +5 alla Techedge (49-54). Beatrice Carta trova l’azione del canestro e fallo subito (52-54) e pochi secondi dopo Gonzalez perfeziona la rimonta (54-54). Appare giusto che le firme finali sulla partita a questo punto le mettano Gray con i liberi del sorpasso (56-54) e Gemelos, giusto qualche capovolgimento dopo, con la tripla della liberazione (59-55 al 39’). Il finale regala alle statistiche l’ennesima prova da ricordare per il pivot di casa (27 punti, 20 rimbalzi, 45 di valutazione..) ma è tutta la squadra a fare festa in mezzo al campo con i propri straordinari tifosi: finisce 61-57 e gli auguri per un sereno Natale a tutti gli sportivi possono finalmente essere formalizzati!

I tabellini. Saces Mapei Givova: Pastore ne, Cinili 0, Carta 3, Chesta 1, Gonzalez 10, Dentamaro ne, Sorrentino ne, Gray 27, Gemelos 15, Plaisance 5. Techedge Broni: Stokes 15, Costa ne, Madu 6, Bratka 13, Ravelli 4, Zampieri 10, Bonvecchio 2, Soli 5, Richter 2, Fusari ne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here