Paura a Pozzuoli, avvertito sciame sismico di nove terremoti

704
Pozzuoli, questa notte due scosse di terremoto nell'area flegrea
Condividi articolo:

Uno sciame sismico questa mattina ha interessato la zona della Solfatara e degli Astroni. La Protezione Civile: “Ogni 6 mesi monitoreremo la situazione”. Al momento non ci sono motivi di allarme”.

Uno sciame sismico questa mattina ha interessato la zona della Solfatara e degli Astroni. A darne notizia è l’Osservatorio Vesuviano, con la scossa di terremoto più forte di magnitudo 1.3 della scala Ritcher ad una profondità di circa due chilometri. «Si tratta di uno sciame sismico di nove terremoti la maggior parte dei quali tutti di bassa magnitudo – afferma Francesca Bianco, direttrice dell’Osservatorio – L’evento tellurico più forte è stato registrato alle ore 9,31 locali con epicentro nell’area tra gli Astroni e la Solfatara. Ma è tutto nella normalità, non bisogna dimenticare che siamo in una zona come la caldera dei Campi Flegrei».

Ad accorgersi del terremoto più forte sono stati diversi residenti della zona alta della cittadina di Pozzuoli con il tam tam della notizia che è immediatamente rimbalzata sui social, dove qualcuno dice di «aver sentito un boato e di aver avvertito la scossa di terremoto».

Angelo Borrelli, capo Dipartimento della Protezione Civile, tranquillizza i residenti nei Campi Flegrei. “Ogni sei mesi saremo in questa area per monitorare la situazione ed aggiornare la comunità sui rischi. Non ci sono situazioni allarmanti che possono far pensare ad un rischio sismico imminente”. Ad invitare il capo Dipartimento della Protezione Civile di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, preoccupato dagli allarmi delle scorse settimane.

Il presidente dell’Ingv, Carlo Doglioni: “Al momento nella zona flegrea è riscontrabile un sollevamento del suolo che rientra nella norma. Non ci sono motivi di allarme. Questo sollevamento non deriva da fenomeni di recrudescenza come negli anni ottanta”.

Condividi articolo: