Ultimissime Calcio Napoli: Giuntoli a lavoro per il dopo Reina

886
Calcio Napoli, scelte obbligate di una partita che nessuno vuole giocare

Il direttore sportivo del Calcio Napoli non perde di vista la squadra che sara’. E tra i primi obiettivi c’e’ quello di trovare un nuovo portiere: sono tre i nomi valutati.

Il Calcio Napoli di oggi ha il nome e cognome di Simone Verdi. L’attaccante del Bologna (ancora per poco a quanto dicono le ultimissime di mercato) e’ destinato a sbarcare all’ombra del Vesuvio presto. Domani l’incontro decisivo con Giuntoli, martedi’ addirittura prenotate le visite mediche. Dopo le quali sara’ ufficialmente un calciatore azzurro, raggiungendo il suo vecchio maestro Maurizio Sarri. E, senza dubbio, il fatto di conoscere gia’ le idee e gli schemi del tecnico toscano e’ un importante punto di partenza.

Ma il Calcio Napoli del futuro non si ferma mai. Anzi, nasce proprio oggi. Con il direttore sportivo dei partenopei che e’ gia’ a lavoro per coprire quelle caselle che da giugno in poi saranno mancanti. Una su tutte, la prima. Quella del numero uno. Infatti non e’ un segreto che l’avventura di Pepe Reina in azzurro e’ terminata. Il club e l’estremo difensore spagnolo non sono riusciti a trovare un accordo sul rinnovo e l’ex Liverpool sembra addirittura, stando alle ultimissime di mercato, destinato a passare al Milan.

Ultimissime Calcio Napoli: Giuntoli a lavoro per il dopo ReinaNonostante tutto, il Calcio Napoli se ne fara’ una ragione. Anzi, sta gia’ accadendo. Con gli occhi di Giuntoli e De Laurentiis che, secondo le ultimissime de ‘La Gazzetta dello Sport’ sono pronti ad estrarre da una rosa di tre nomi il prossimo portiere azzurro. Geronimo Rullo, Bernd Leno e Mattia Perin. Uno di loro la prossima stagione difendera’ la porta del San Paolo.

L’argentino e’ forse la pista piu’ difficile. Considerato l’ingaggio e la concorrenza. Che di certo non agevolano il Calcio Napoli. Il tedesco e’ forse il preferito di Giuntoli, ma, anche in questo caso, non e’ facile. E, per entrambi, va considerato il problema della lingua. Il portiere delle squadre di Sarri deve comandare la difesa e, di conseguenza, l’intera squadra. E per farlo, deve capire e farsi capire. Ecco, quindi, che l’italiano del Genoa, potrebbe mettere tutti d’accordo. Se le condizioni fisiche (da ricordare il doppio infortunio al menisco) lo assisteranno, allora potrebbe davvero essere lui il nuovo estremo difensore azzurro nella stagione che sara’.