Rocca di Papa, un’esplosione provoca 16 feriti: gravi sindaco e una bambina

302
Rocca di Papa, un’esplosione provoca 16 feriti: gravi sindaco e una bambina

Rocca di Papa: l’esplosione (che ha fatto crollare la facciata del palazzo sede del Comune dei Castelli Romani) è probabilmente dovuta a una fuga di gas.

Si è verificata un’esplosione nella sede del Comune di Rocca di Papa, ai Castelli Romani. Il bilancio è di 16 feriti, di cui 10 ricoverati in ospedale. In gravi condizioni il sindaco del Comune laziale, Emanuele Crestini, e una bambina della scuola adiacente.

Dopo l’esplosione (che ha fatto collare la facciata del palazzo del Municipio) si è anche sviluppato un incendio. Chiuso il Centro storico di Rocca di Papa ed evacuata la scuola vicina al Comune. Secondo quanto si apprende, la deflagrazione sarebbe dovuta a una fuga di gas. I vigili del fuoco hanno già individuato e isolato il punto in cui si è verificata la perdita di gas mettendo in sicurezza la zona. Nella palazzina erano in corso dei lavori. Sul posto anche le unità cinofile e un carro per rilevamenti batteriologici e radioattivi.

Il Governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, si è recato a Rocca di Papa, mentre il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sta seguendo la situazione ed è in collegamento con chi sta coordinando i soccorsi.

L’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, fa sapere che “i soccorsi sono stati immediatamente attivati con 2 elicotteri, 4 ambulanze e 2 automediche dell’Ares 118 operativi. È stato inoltre istituito da Ares un Posto di comando avanzato in stretto contatto con i Vigili del Fuoco e i Carabinieri. I soccorsi sanitari sono coordinati direttamente dalla centrale operativa del Ares 118. Stiamo seguendo costantemente l’evolversi della situazione. Sono state istituite le procedure per il Piano massiccio afflusso dei feriti negli ospedali”.