Pozzuoli, senza contratto dopo 11 anni: operaio si lancia dal tetto del Municipio

1284
Pozzuoli, senza contratto dopo 11 anni: operaio si lancia dal tetto del Municipio

Pozzuoli: 5 lavoratori della De Vizia (azienda che gestisce il servizio di raccolta differenziata) hanno minacciato di darsi fuoco se non riassunti. Lievi ferite per l’operaio lanciatosi dal tetto.

Tensione a Pozzuoli, dove cinque operai della ditta De Vizia (azienda che si occupa del servizio di raccolta differenziata nella città puteolana) sono saliti sul tetto del Municipio per protestare contro il mancato rinnovo del contratto dopo 11 anni e chiedere la riassunzione.

I lavoratori (dipendenti stagionali) hanno anche minacciato di darsi fuoco con alcune bottiglie di benzina. Come riportato da “Cronaca Flegrea”, la tensione stava per sfociare nel dramma, visto che uno degli operatori si è lanciato dal tetto: per lui fortunatamente ci sarebbe solo una lesione alla caviglia.

Sul posto sono intervenuti Polizia, Carabinieri e sanitari del 118, mentre il sindaco Enzo Figliolia ha successivamente incontrato i lavoratori. La protesta è avvenuta dopo oltre due settimane di presidio permanente da parte dei cinque lavoratori in via Campana, davanti all’ingresso dell’azienda.