Allarme neve a Napoli, scuole e aeroporto sono chiusi

1141
Allarme neve a Napoli, scuole e aeroporto sono chiusi

Neve a Napoli: il sindaco Luigi de Magistris ha disposto la chiusura delle scuole. Forti disagi allo scalo di Capodichino.

L’ormai celeberrimo ciclone Burian, che sta letteralmente “gelando” tutta Italia, non ha risparmiato nemmeno la città di Napoli, che anche questa mattina si è svegliata piena di neve. Forti i disagi registrati su tutto il territorio partenopeo, a causa di una nevicata che ha davvero pochissimi precedenti nella storia della città. Di fronte a tale emergenza, il sindaco Luigi de Magistris ha disposto per la giornata di oggi la chiusura delle scuole (provvedimento attuato anche in molti comuni della Campania), invitando “le cittadinanze a limitare gli spostamenti” e a muoversi in città “solo se strettamente necessario”. Nella nota diffusa dal Comune di Napoli si legge che tali disposizioni si sono rivelate necessarie “visto che in contrasto con le indicazioni fornite ieri dal bollettino della Protezione Civile”.Allarme neve a Napoli, scuole e aeroporto sono chiusi La neve a Napoli ha reso davvero complicati gli spostamenti dei cittadini, con il traffico letteralmente andato in tilt. A risentire di tale situazione è anche il trasporto pubblico. Una nota di Anm ha informato che la circolazione dei bus è sospesa “per ragioni di sicurezza”, mentre dalle 8.10 di stamattina è ferma anche la linea 1 della Metropolitana. Al momento resta regolare il servizio dei 4 impianti funicolari, mentre si registrano forti ritardi sulle linee ferroviarie gestite da Eav. Grossi problemi ci sono inoltre all’aeroporto, tanto che si registra il blocco dei voli allo scalo di Capodichino per scarsa visibilità e ghiaccio sulle ali degli aerei. La neve è arrivata anche a Pompei, con l’area degli scavi completamente ricoperta da fiocchi bianchi, e nella zona archeologica di Paestum. Stessa situazione sul Vesuvio, il cui panorama è tanto bello quanto inedito. È nevicato inoltre sulle isole di Procida, Capri e Ischia, anche nelle zone basse (dove però la neve si è sciolta toccando terra).