Dipendente di Rossopomodoro spruzza deodorante sui colleghi stranieri

450
Dipendente di Rossopomodoro spruzza deodorante sui colleghi stranieri

Il gruppo aziendale proprietario della catena napoletana Rossopomodoro ha fatto sapere che è stata avviata una indagine e che saranno presi tutti i provvedimenti dovuti.

Un dipendente chiede ai colleghi stranieri di alzarsi la maglietta per spruzzare loro il deodorante: “Questo non ce lo avete a casa? E perche’ non lo mettete?”, dice. E’ il contenuto del video diventato virale, dove un cameriere della catena Rossopomodoro nello store della Stazione Centrale di Milano sottopone i colleghi a questo trattamento mentre si fa riprendere; nel frattempo una voce fuori campo osserva: “Disinfestazione”. Il video e’ stato postato su Facebook da un’altra dipendente della pizzeria, il cui nome sul profilo e’ Biancavee Ortill, che lo ha accompagnato con una didascalia: “Guardate cosi’ si trattano le straniere dove lavoro io che vergogna”, scrivendo poi la stessa frase anche in francese.

Il comunicato del gruppo Sebeto

Il gruppo aziendale Sebeto, proprietario della catena napoletana, ha replicato “avviando un’inchiesta interna” e precisando di avere “tra i suoi collaboratori ragazzi e ragazze di diverse etnie e di tutte le regioni d’Italia: non si sono mai verificati in tanti anni di storia del gruppo, problemi di questo genere. Il personale viene assunto indipendentemente dalle proprie origini tant’e’ che nella forza lavoro gia’ attiva in Italia i dipendenti provenienti” da altre nazioni “rappresentano il 35%”.

Attraverso il suo amministratore delegato, Roberto Colombo, si fa sapere inoltre che all’esito dell’indagine “saranno assunti tutti i provvedimenti che risulteranno necessari per preservare l’onorabilita’ dell’azienda”.