De Magistris: “Coronavirus, allarme psicosi: lavoratori Anm non si sono presentati

346
De Magistris: “Coronavirus, allarme psicosi: lavoratori Anm non si sono presentati

De Magistris: “Coronavirus, allarme psicosi. Non c’è nessun motivo di entrare in panico, il coronavirus è una forma particolarmente contagiosa di influenza. Abbiamo una mortalità del 2,5%, l’80% dei casi non va nemmeno in ospedale.

In diretta a ‘Barba&Capelli’, trasmissione di Corrado Gabriele in onda su Radio CRC, è intervenuto Luigi De Magistris, sindaco di Napoli: “ In Italia è accaduto qualcosa che il Paese non aveva mai conosciuto,  un’emergenza nazionale coronavirus e un’eccessiva psicosi nazionale. Le decisioni sulla salute del nostro Paese sono nelle mani del Governo Nazionale e della Protezione civile nazionale.

Noi tutti ci dobbiamo attenere scrupolosamente a tutti i provvedimenti emanati. Le regioni stanno emanando anche una serie di azioni. Stiamo cercando di mettere in campo una serie di azioni che tendono a ridurre il contagio. Abbiamo istituito un tavolo di monitoraggio, a cui partecipano i dirigenti competenti e i responsabili, a vari livelli, della salute della nostra città. Abbiamo adottato una prima misura, e cioè in programma straordinario di igenizzazione di tutte le scuole. Stamattina sarà emessa una direttiva che andrà nella direzione di attuare alcuni provvedimenti: tutti gli uffici, pubblici e privati, devono seguire programmi straordinari di igiene.

Non c’è nessun motivo di entrare in panico, il coronavirus è una forma particolarmente contagiosa di influenza.

Abbiamo una mortalità del 2,5%, l’80% dei casi non va nemmeno in ospedale. Se non ci fosse stata una conoscenza mondiale del coronavirus, saremmo arrivati in primavera con la consapevolezza di un’influenza. L’unica cosa da scongiurare è la possibilità di una pandemia. Se ci chiudiamo tutti in casa, sicuramente diminuirà il contagio, ma ci sarà la morte della città, un aumento di suicidi e molte persone non potrebbero curare altre patologie. Tutti i medici, tutte le istituzioni, fanno tutto il possibile. Non ci troviamo dinanzi alla peste del terzo millennio. Anm? Molte persone non vogliono più andare a lavoro, quindi centinaia di persone non si sono presentate sulle linee ferroviarie. Milano sembra la Cina di qualche settimana fa. Tra uno o due mesi, se il panico non rientra, conteremo centinaia di disoccupati. Se le persone non vanno più a lavoro non si produce più. L’igienizzazione la imporremo a tutti. Se si crea il panico, vuol dire che siamo fuori controllo e non si sa più dove si potrebbe arrivare. La nostra città ha un ruolo geopolitico nazionale, e questo lo dimostra anche la venuta di Macron. Saranno in Italia dalle 13.00 alle 22.00 circa. La nostra città assume un ruolo decisivo in Italia. Le riqualificazioni di una città avvengono anche perché la città diventa credibile. Cogliamo anche le opportunità di tali visite. Napoli è il luogo ideale per provare a mettere in campo delle azioni di mediazione economica. Napoli ha svolto un lavoro diplomatico, dal basso, molto forte, e continueremo a farlo nei prossimi mesi. Oggi l’immagine di Napoli nel Mondo diventa molto forte.
Scampia? Procede secondo cronoprogramma, quindi molto rapidamente. Il parco Virgiliano ha iniziato i lavori di ristrutturazione e di impianto del verde. Adesso sono partite tutte le azioni burocratiche”.