Napoli, Vomero: ricatto e minacce dopo relazione segreta

2270
Benevento news. Furti nella notte. Rubati pc di vicesindaco e consigliere

Quando si lasciano inizia a estorcergli “mensilità”. Arrestata dagli agenti della Stazione dei Carabinieri  del Vomero mentre ritira l’ennesimo “assegno”.

Un professionista e una 49enne del Vomero avevano una relazione extraconiugale. Il legame è durato più di un anno, fin quando l’uomo si è messo a curiosare sulla rete, voleva capire se una sua intuizione fosse fondata. Sul web ha scoperto le foto della sua “fiamma”, su siti per annunci di escort.

A quel punto scatta la decisione di troncare la frequentazione ma lei non accetta e da subito gli rivolge pesanti minacce: se non avesse accontentato la sua brama di denaro avrebbe riferito tutto alla moglie e nel suo ambiente di lavoro. La richiesta era di 1200 euro al mese, oltre a spese varie ed eventuali, tra le quali la ristrutturazione dell’appartamento e l’acquisto di mobilio.

Trascorso un anno di versamenti l’uomo era riuscito a far scendere la somma a 800 euro al mese, ma ad ogni sua titubanza seguivano le minacce. Dopo mesi e mesi di sottomissione la vittima, dopo aver versato circa 70mila euro, ha deciso di denunciarla.

Si è presentato alla Stazione dei Carabinieri del Vomero e ha messo a verbale le sventure. Raccolte le informazioni utili all’indagine i militari hanno organizzato un servizio di osservazione per il giorno del “solito pagamento”.

La consegna dell’assegno è avvenuta con le stesse modalità per cui alla donna non sono sorti sospetti; ha capito cosa stava accadendo solo quando si è sentita bloccare da 2 Carabinieri.

La donna è stata tratta in arresto per estorsione e portata davanti al Giudice che ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di presentazione quotidiano alla Stazione dei Carabinieri del Vomero.