Tragedia a Vairano: finanziere uccide moglie e cognata, poi si spara

606
San Giuseppe Vesuviano, picchia e rapina il titolare della pizzeria 'Made in Sud'

Cronaca di Caserta: la tragedia familiare si è consumata in una cartoleria di Vairano Patenora. L’uomo ha ferito anche i suoceri.

Dramma familiare verso le 18 di ieri a Vairano Patenora, nel Casertano. Marcello De Prata, 52enne appuntato della Guardia di Finanza in servizio al porto di Napoli, ha ucciso a colpi di pistola la moglie Antonella Laurenza (45 anni) e la sorella della donna, Rosanna (insegnante 43enne), ferendo anche i due suoceri. Successivamente, l’uomo si è suicidato con un colpo di pistola alla tempia.

La tragedia è avvenuta nella cartoleria che Antonella Laurenza gestiva con i suoi genitori. Come riporta il “Corriere del Mezzogiorno”, il terribile epilogo è giunto al culmine di un rapporto che, secondo le prime testimonianze raccolte dai Carabinieri, si trascinava da tempo tra incomprensioni e continui litigi.Tragedia a Vairano: finanziere uccide moglie e cognata, poi si spara Pare che Marcello De Prata e Antonella Laurenza fossero anche giunti alla decisione di separarsi, ma evidentemente non si trattava di una soluzione condivisa. L’uomo riteneva inoltre che ci fossero responsabilità anche da parte della famiglia della moglie se il suo matrimonio stava andando così male.

Sul posto i Carabinieri coordinati dal colonnello Alberto Maestri, i medici del 118 e il pm di turno in procura a Santa Maria Capua Vetere, Annalisa Imparato. Sono stati poi rintracciati i figli della coppia: una ragazza di 20 anni e il fratello di 14.