Stadio San Paolo, c’è l’accordo tra De Laurentiis e de Magistris

185
Stadio San Paolo, c'è l'accordo tra De Laurentiis e de Magistris

Stadio San Paolo, c’è l’accordo tra la Ssc Napoli e il Comune di Napoli. Nella notte stellare del match Napoli-Psg arriva la stretta di mano tra Aurelio De Laurentiis e Luigi de Magistris.

Il sindaco Luigi de Magistris e il presidente della Ssc Napoli si sono incontrati in occasione della partita Napoli-Psg. Pare che abbiamo discusso sul futuro dello Stadio San Paolo e davanti ad una ventina di testimoni c’è stata la stretta di mano. Dopo l’ultime lite tra i due, nella quale De Laurentiis rilasciò dichiarazioni offensive verso il sindaco, c’è stato finalmente il chiarimento e l’accordo. A fine mese saranno chiuse le vecchie pendenze e si procederà con un accordo per i prossimi anni.

I lavori allo Stadio San Paolo

Il commissario per le Universiadi Gianluca Basile ha contribuito alla pace tra le due parti. I lavori non condizioneranno lo svolgimento delle partite di campionato degli azzurri. Anche per questo motivo De Laurentiis non ha lanciato la campagna abbonamenti. Dopo la firma del nuovo accordo verrà stabilita la data di inizio dei lavori che prevede oltre alla nuova pista di atletica, che ospiterà le gare si provvederà alla riqualificazione degli impianti e all’installazione dell’impianto audio.

LA CONVENZIONE

I temi della convenzione sono due: i tempi della convenzione e i costi del canone che la Ssc Napoli deve versare al Comune. Argomento che sarà stabilito dal Consiglio comunale e dalla commissione presieduta dall’arancione Carmine Sgambati convocato per mercoledì.

La cifra ipotizzata da chiedere alla società Calcio Napoli è di circa un milione per dieci anni. De Laurentiis si aspetta qualcosa in più perchè resta l’intenzione di investire sul San Paolo e trasformarlo in un impianto più moderno, senza pista di atletica e che possa vivere tutta la settimana e non solo quando ci sono le partite.

Un investimento che potrebbe portare nuovi guadagni alla società ma anche al Comune di Napoli. L’incontro è avvenuto nel salottino del San Paolo e c’erano anche Auricchio e Andrea Chiavelli oltre a ospiti illustri presenti per il grande match Napoli-Psg. I consiglieri sono disponibili a concedere quanto richiesto, chiudere la vicenda e non passare come i nemici del Napoli.