21-09-20 | 11:25

San Gennaro Vesuviano, racket sulle sartorie: 44enne arrestato

Cronaca di Napoli San Gennaro Vesuviano, racket sulle sartorie: 44enne arrestato
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Luigi Maria Mormonehttp://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Racket sulle sartorie nel Vesuviano con minacce e auto cosparse di benzina: i Carabinieri hanno arrestato un 44enne.

Nella mattinata odierna i Carabinieri della Stazione di San Gennaro Vesuviano, all’esito di attività di indagine coordinate dalla Procura della Repubblica di Nola, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Nola nei confronti di M.B. (44 anni), pluripregiudicato per il reato di tentata estorsione ai danni di S.U., cittadino bengalese dipendente di una sartoria del vesuviano.

I fatti risalgono allo scorso 13 agosto allorquando M.B., al fine di procurarsi indebitamente delle somme in denaro, dapprima minacciava verbalmente S.U. millantando una generica appartenenza a contesti mafiosi e la disponibilità di un’arma da fuoco. Successivamente, cospargeva di benzina alcune autovetture parcheggiate sulla pubblica via, la vittima nonché altri connazionali bengalesi intervenuti in soccorso della stessa vittima, colpendoli con calci e pugni.

M.B. desisteva dal suo proposito criminoso allontanandosi dal luogo e facendo perdere le proprie tracce solo grazie all’intervento di altre persone che avevano allertato le forze dell’ordine. I militari, giunti sul posto, ricostruivano la dinamica dei fatti, riscontrando la presenza di una bottiglietta in plastica emanante un forte odore di benzina e di liquido infiammabile sull’asfalto.

A seguito delle indagini, le precise dichiarazioni della vittima. riscontrate dalle circostanze riferite dalle persone presenti ai fatti, unitamente all’esito positivo dell’espletata individuazione fotografica consentivano di identificare quale autore della tentata estorsione MB che, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Calciomercato Napoli, la Roma: “Nessuna illazione sulle condizioni fisiche di Milik”

Prosegue non senza difficoltà la trattativa per portare il centravanti polacco nella Capitale e Dzeko alla Juventus. "In merito alle indiscrezioni relative alla trattativa con...

Elezioni in Campania, urne riaperte tra maxi scheda e mascherine: affluenza al 38,92% per le regionali

Seconda giornata di voto per le elezioni in Campania dalle 7 di questa mattina e fino alle 15. Seconda giornata di voto e urne aperte...

Ercolano, pugni e schiaffi alla moglie: arrestato 54enne

L'uomo, un 54enne di Ercolano, dopo l'ennesima lite ha preso a pugni e schiaffi la moglie minacciandola di morte alla presenza dei carabinieri. Ad Ercolano,...

De Laurentiis: “Calcio Napoli con De Luca, unico politico che può risollevarci”. Polemiche social

Aurelio De Laurentiis: è polemica sui social per il tweet del patron del Calcio Napoli in favore del governatore Vincenzo De Luca per le...

Sant’Antimo, 21enne ferito con sei colpi di pistola: è grave

Sant’Antimo: la scorsa notte un 21enne incensurato è stato ferito con sei colpi di pistola alle gambe. Il ragazzo è in coma farmacologico. Agguato la...