Dolori al collo per l’uso del tablet. Le donne sono le più colpite

400
Dolori al collo per l'uso del tablet. Le donne sono le più colpite

Collo da IPad‘, dolori al collo dopo aver trascorso tempo al tablet? Ne soffrono più le donne che gli uomini. 

Dolori al collo per l'uso del tablet. Le donne sono le più colpiteDolori al collo? Più che di una certa età, non è questione di tempo passato allo schermo ma piuttosto di postura. Alcuni scherzando dicono ‘collo da IPad‘ è infatti solitamente associato al sedersi senza supporto per la schiena, ad esempio su una panchina o per terra, o piegarsi sul tablet mentre lo si tiene sulle ginocchia, o ancora usarlo mentre si sta di lato o di schiena. Lo evidenzia uno studio dell’Università del Nevada pubblicato sul Journal of Physical Therapy Science.

I ricercatori hanno condotto un sondaggio su 412 studenti di Università pubbliche, personale e docenti (135 uomini e 275 donne) utenti di tablet touchscreen sull’utilizzo del dispositivo e i disturbi al collo o alle spalle. I sintomi più frequentemente riportati sono stati rigidità, dolore al collo, alla parte superiore della schiena, alle braccia, alle mani o alla testa.

Dolori al collo per l'uso del tablet. Le donne sono le più colpiteLa maggior parte (55%) ha riferito un disagio moderato, ma il 10% ha dichiarato che i sintomi erano gravi e il 15% ha evidenziato che avevano comportato una compromissione del sonno. Solo il 46% però, ha dichiarato che smetterebbe di utilizzare il dispositivo in caso di disagio. Per quanto riguarda le differenze di genere, il 70% delle donne ha riferito di aver manifestato sintomi rispetto a poco meno del 30% degli uomini (le donne avevano 2.059 volte più probabilità di sperimentare sintomi muscoloscheletrici durante l’uso, dal punto di vista statistico).

Secondo i ricercatori, la tendenza delle donne ad avere una minore forza muscolare e una statura più piccola potrebbe indurle ad assumere posizioni ‘estreme’ durante la digitazione. Da quando i cellulari sono diventati ‘smart’ ossia intelligenti, tutto si svolge fissando  quel piccolo schermo: mandare messaggi, scrivere e-mail, pubblicare materiale.

Nella maggior parte dei momenti quotidiani le persone sono impegnate a testa bassa impegnate in una di queste attività. Ma ciò che non tutti sanno è che ogni volta che si piega la testa in avanti, tutte  le vertebre cervicali vengono caricate di un peso fino a sette volte superiore di quello che sopportano in condizioni normali.

Dolori al collo per l'uso del tablet. Le donne sono le più colpite

Il problema è la traslazione anteriore della testa è un atteggiamento posturale scorretto, ossia avere la testa in avanti, formando una curva accentuata con la schiena e questo può con il tempo creare problemi sui muscoli dietro le spalle e causare dolore cronico, intorpidimento di braccia e mani, e perfino nervi compressi. Il motivo risiede nel fatto che la testa non presenta una posizione rilassata e corretta per cui, la muscolatura del collo va in tensione.

Come si sta seduti davanti al computer portatile o tablet avendo la tastiera incorporata, non sono molto adatti a prolungati tempi di lavoro oppure seduti a scrivere alla scrivania. Sono aspetti importanti che possono causare dolore al collo, tensione muscolare alla spalla e mal di testa.

Dagli studiosi arrivano anche dei consigli: dal sedersi sempre dove c’è un sostegno per la schiena al posizionare il device su un supporto piuttosto che su una superficie piatta. Appoggiando gli avambracci alla scrivania invece, o usando appositi sostegni o vassoi porta computer o un tavolo, in questo modo si permette di non sovraccaricare la zona dei muscoli del trapezio e del collo e quindi a prevenire il dolore.