29-10-20 | 08:59

Pompei, ladri superstiziosi: rubano reperti e poi li riconsegnano perché “portano sfortuna”

Home Cronaca di Napoli Pompei, ladri superstiziosi: rubano reperti e poi li riconsegnano perché "portano sfortuna"
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Ultime notizie Benevento: 14enne si spara con pistola del padre

Benevento news:  14enne si spara con la pistola del padre, è grave Si esclude il gesto volontario, sarebbe stato un incidente. Un quattordicenne di Vallata,...
23cdab26c88f714dd9afeb2fab1bdf03?s=120&d=mm&r=g
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista pubblicista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Il pacco, con all’interno dei reperti archeologici rubati dagli Scavi di Pompei, è stato fatto recapitare dal Canada.

Un pacco con dei reperti archeologici rubati accompagnati da una lettera anonima dal Canada: ‘portano sfiga, riprendeteveli’. Se li è ritrovati sulla scrivania il titolare di un’agenzia di viaggio di Pompei che, dopo un primo momento di stupore, li ha consegnati ai carabinieri del posto fisso del parco archeologico. Nel pacco c’erano due lettere, scritte in inglese e ovviamente anonime. Era la confessione di qualcuno dall’altra parte dell’oceano che raccontava di aver rubato dei reperti durante una visita agli scavi.

Il furto dei reperti dagli Scavi di Pompei nel 2005

Accanto allo scritto, due tessere di mosaico, un pezzo di ceramica e due pezzi di anfora. I reperti, continuava la lettera, erano stati rubati nel 2005: dopo quel furto, però, la loro vita era stata contrassegnata solo da eventi negativi e così si erano ‘pentiti’. Di qui la decisione di rimandare in Italia le tessere del mosaico e gli altri pezzi, sostenendo che era loro la colpa di così tanta sfortuna.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Grande Fratello Vip: da novembre stop alla puntata del venerdì

Grande Fratello Vip, anticipazioni. Da novembre il reality show condotto da Alfonso Signorini andrà in onda solo il lunedì. Arrivano le ultime anticipazioni legate al...

Stasera in tv, giovedì 29 ottobre: “L’ultima sfida di Bruce Lee” su Cielo

Ecco la guida dei film in onda sui principali canali in prima serata giovedì 29 ottobre. Scopri cosa sarà trasmesso in anticipo stasera in...

Lucca Changes: il nuovo Festival del Fumetto 2020

Dal 29 Ottobre al 1 Novembre, si svolgerà l'evento dedicato ai fumetti Lucca Changes: incontri online, 30 eventi presso il Cinema Astra​, il ​Teatro...

Coronavirus in Campania, i dati del 27 ottobre: 2.427 nuovi positivi

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 27 ottobre dell'unità di Crisi regionale riporta 2.427 nuovi positivi su 15.030 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore...

Cimiteri a Napoli: orari apertura, trasporti ANM e dispositivo di traffico

Comune di Napoli: tutte le info necessarie per la commemorazione dei defunti. Ecco gli orari apertura dei cimiteri a Napoli dal 28 ottobre al...