Vincenzo De Luca pronto per Regionali: “Famiglie e imprese contano più delle coalizioni”

283
Vincenzo De Luca pronto per Regionali: “Famiglie e imprese contano più delle coalizioni”

Elezioni regionali 2020: il governatore della Campania Vincenzo De Luca pronto a ricandidarsi per Palazzo Santa Lucia. Non escludendo appoggi dell’elettorato del M5S e di de Magistris.

Archiviato il voto in Emilia Romagna (dove ha trionfato il candidato di centrosinistra, Stefano Bonaccini, dopo una durissima campagna elettorale contro Lucia Borgonzoni, esponente del centrodestra a trazione Lega) e in Calabria (vittoria di Jole Santelli, Forza Italia), tra le prossime elezioni regionali spiccano quelle in Campania, in programma tra maggio e giugno (la data non è ancora stata stabilita).

Il centrodestra dovrebbe riproporre come candidato Stefano Caldoro (caldeggiato da Silvio Berlusconi e già numero uno di Palazzo Santa Lucia dal 2010 al 2015), mentre il leader della Lega, Matteo Salvini, ha annunciato il suo arrivo a Napoli per martedì 18 febbraio.Vincenzo De Luca pronto per Regionali: “Famiglie e imprese contano più delle coalizioni” Dall’altro lato, promette battaglia l’attuale governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca: “Sono prontissimo da 5 anni – ha dichiarato a margine della visita del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Benevento- Da sempre parlo ai cittadini prima che alle forze politiche e ai gruppi dirigenti. Mi muovo su una linea chiara: le nostre famiglie e le nostre imprese contano più dei partiti e delle coalizioni. In Emilia hanno ragionato sul merito dei problemi, oltre le bandiere di partito: sono convinto che così faremo anche in Campania”.

Come riporta “Il Mattino”, negli ultimi giorni era emersa la possibilità di un accordo Pd-M5S sul nome del ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, come candidato per Palazzo Santa Lucia. Tuttavia, tale ipotesi sembra lontana, per cui si attendono mosse da parte dei vertici pentastellati. L’unica cosa certa per ora, è che la capogruppo in Regione Campania, Valeria Ciarambino, è assolutamente contraria a qualsiasi dialogo con De Luca. Vincenzo De Luca pronto per Regionali: “Famiglie e imprese contano più delle coalizioni”Lo stesso De Luca dunque sembra avere tutta l’intenzione di candidarsi per ottenere il secondo mandato. Con una novità appoggiata anche dal segretario Dem, Nicola Zingaretti, ovvero il possibile dialogo con liste civiche ed elettori delusi del Movimento (con i vertici grillini, De Luca ha spesso polemizzato sia a livello nazionale che regionale). Del resto, lo stesso Bonaccini ha ottenuto voti importanti da parte dell’elettorato deluso del M5S.

Come importanti potrebbero essere altri voti, quelli di DemA, partito del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che apre a un’alleanza sulla scia della candidatura di Sandro Ruotolo per le suppletive al Senato: “Se il Pd ha il coraggio di aprirsi a un ragionamento simile a quello fatto per Ruotolo si può avviare una fase, un metodo interessante. Se questo metodo sarà vincente – analizza il sindaco di Napoli – potrebbe rapidamente essere riproposto per altre scadenze elettorali imminenti”.