mercoledì, Maggio 18, 2022

Napoli, Moni Ovadia a San Domenico Maggiore: “Dante: il coraggio di assumere il proprio destino”

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore a Napoli: venerdì 21 gennaio lectura Dantis del canto XXVI dell’Inferno di e con Moni Ovadia.

Venerdì 21 Gennaio (ore 19) presso Sala Refettorio del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore a Napoli ci sarà un grande evento culturale, in cui Moni Ovadia leggerà Dante.

Moni Ovadia, grande intellettuale contemporaneo che ha sempre avuto come filo conduttore dei suoi spettacoli, e della sua vastissima produzione discografica e libraria, la tradizione composita e sfaccettata.

Il “vagabondaggio culturale e reale” proprio del popolo ebraico, e della figura dell’esiliato in genere, si confronta con il canto XXVI dell’inferno Dantesco in cui emerge la figura di Ulisse. Un Ulisse che nella “Divina Commedia” chiama i compagni “fratelli” e li incita ad interrogarsi sul senso della vita e a non privarsi nell’ultima parte dell’esistenza della possibilità di continuare a conoscere.

La lectura Dantis – lettura ad alta voce, o declamazione pubblica, delle opere di Dante Alighieri – è una grande lezione di consapevolezza e un richiamo a quei valori che distinguono gli esseri umani dalle bestie.

L’evento è organizzato dalla Fullheads srls nell’ambito degli eventi culturali di gennaio 2022 promossi dal Comune di Napoli con il contributo della Città Metropolitana di Napoli – Questa iniziativa è contro il “sistema” della camorra”.

Obbligatorio Green Pass rafforzato e mascherina FFP2. Accesso gratuito su prenotazione: eventigennaioanapoli@gmail.com

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie