Napoli, Funicolare Centrale si ferma per 10 mesi: ecco i servizi sostitutivi

648
L'ANM informa che l’Unione Sindacale di Base ha proclamato uno sciopero del trasporto pubblico locale di 24 ore.

 

Da lunedì 1 agosto verrà sospeso il servizio della Funicolare Centrale per l’inizio dei lavori di revisione ventennale generale finalizzati al rinnovo e all’adeguamento tecnico dell’impianto. I lavori avranno una durata di 300 giorni. Una brutta notizia per i 28mila passeggeri giornalieri, che, però, era nell’aria da tempo. La conferma è arrivata nella serata di ieri.

SERVIZI SOSTITUTIVI

A copertura del percorso Palizzi – Piazza Vanvitelli sarà attivo il servizio sostitutivo minibus Linea 635, tutti i giorni dalle ore 06:30 alle 23:30, con una frequenza di 30 minuti.

La stazione intermedia della funicolare Centrale Petraio-Palizzi resterà accessibile per tutta la durata dei lavori per facilitare il passaggio dell’utenza da una strada all’altra.

Sul Corso Vittorio Emanuele è attiva la Linea C16 (Mergellina – Piazza Canneto) grazie alla quale è possibile effettuare l’interscambio con le fermate intermedie delle Funicolari Chiaia e Montesanto, poco distanti dall’impianto Centrale.

Per raggiungere il centro città sempre dal Vomero si consiglia l’utilizzo della  Linea 1 metropolitana.

Per i passeggeri disabili inoltre è attivo anche il servizio TAXI gratuito a chiamata attraverso cooperative convenzionate con ANM.

TIPOLOGIA E CARATTERISTICHE DELL’INTERVENTO DI REVISIONE

L’intervento di revisione generale ventennale prevede:  il restyling dei treni, della linea e degli ambienti di stazione, la sostituzione dell’argano e degli impianti di controllo, comando e conduzione del sistema, l’introduzione di nuove tecnologie per la movimentazione e l’informazione al pubblico.

Rinnovo treni: Sostituzione ruote, freni, carrelli, impianto pneumatico, idraulico, sistema elettronico per la trasmissione dati terra-treno-cabina.Riverniciatura della livrea carrozze, rinnovo cabina di comando, corrimani, piano di calpestio e sedute. Galleria, linea aerea e binari: sottoposte a interventi civili per il ripristino delle condizioni iniziali di idoneità statica e funzionale. Rinnovo dei sistemi di illuminazione con lampade a LED.

Ambienti di stazione: tinteggiatura e rinnovo delle sale di attesa e dei servizi igienici. Installazione di pannelli elettronici per l’informazione al pubblico e nuovi citofoni anche nelle stazioni.

Sala argano: sostituzione dell’argano e apparecchiature elettromeccaniche di nuova generazione che garantiscono anche  la sensibile riduzione delle vibrazioni alle strutture del fabbricato.

Videosorveglianza e sistemi di sicurezza: rinnovo completo degli impianti divideosorveglianza a circuito chiuso in stazione e sui treni, di diffusione sonora e interfono a terra e bordo treno per facilitare la comunicazione tra passeggeri conducente e stazioni, degli impianti di rilevazione incendi nelle stazioni , in galleria e sui treni.

Accessibilità: installazione di ascensori nelle stazioni intermedie Petraio e Corso Vittorio Emanuele in sostituzione degli attuali montascale per gli utenti con disabilità motoria.

L’intervento è stato programmato nel rispetto delle prescrizioni e degli obblighi di legge in tema di sicurezza previsti dal DPR 753/80 e comprende la ristrutturazione e l’ammodernamento della linea, la revisione delle carrozze, la sostituzione dell’argano e di altri dispositivi meccanici, dell’impiantistica di rete compreso il sistema di sicurezza. Al termine dei lavori la funicolare sarà sottoposta ai collaudi ministeriali: ottenuto il nulla osta del Ministero delle Infrastrutture riprenderà il regolare esercizio.

(ufficio stampa ANM)