Le verità nascoste di Maradona, nuova produzione National Geographic

1008
Anticipazioni programmi: ecco la guida dei film in onda sui principali canali stasera in tv in prima serata giovedì 25 ottobre.

D10S, Diego Armando Maradona, arriva su National Geographic con “Le verità nascoste di Maradona“.

Le verità nascoste di Maradona, nuova produzione National Geographic

“Le verità nascoste di Maradona” è la nuova produzione di National Geographic, che racconterà gli anni più sfavillanti di Maradona come persona, soffermandosi sulla figura leggendaria come calciatore ma anche sulla figura fuori dal calcio, quella del festaiolo che non si è risparmiato parecchi scandali nella sua carriera, nel connubio tra luci e ombre che tutti conosciamo.

Stand By Me per National Geographic produrrà lo speciale, in onda su National Geographic (Sky, 403) e contemporaneamente anche su Fox Sports (204, Sky) mercoledì 23 maggio alle 20:55, ricostruisce i fatti e gli avvenimenti tramite le parole di chi era molto vicino a Maradona: l’amico Ciro Ferrara, il figlio Diego Armando Sinagra, lo storico fisioterapista del Napoli Salvatore Carmando, l’ex compagno Abel Balbo, Joseph Blatter e il personal trainer che lo ha seguito per gran parte della sua carriera Fernando Signorini.

Le verità nascoste di Maradona, nuova produzione National Geographic

Ecco alcuni esempi di ciò che vedremo tratti dal Mattino:

“Il 20 novembre 1990, Maradona non si presenta sul volo che porta la squadra a Mosca. Raggiunge la squadra in piena notte e, mentre tutti dormono, si fa accompagnare sulla Piazza Rossa. Il comunismo è caduto da meno di un anno e la piazza è interdetta ai turisti: ma alla vista di El Pibe de Oro, il giocatore più famoso al mondo, i militari spalancano le transenne e lo fanno entrare nella Piazza Rossa. Questo è Maradona, un uomo capace, con la sola sua presenza, di farsi aprire una delle Piazze più controllate al Mondo.”

“È grazie all’incredibile Operazione San Gennaro che il calciatore più famoso al mondo sbarca a Napoli. L’approdo in Italia segna per Diego il momento più entusiasmante della sua storia ma anche l’inizio di un pericoloso abisso: quello della dipendenza da cocaina. Sette anni in cui il Pibe de Oro è capace di sorprendere e sconvolgere il mondo tanto per i suoi incredibili gol, quanto per le sue folli notti tra droga, donne e amicizie poco raccomandabili.
Sono gli anni della sua scalata inarrestabile culminata col primo scudetto del Napoli e la vittoria del Mundial messicano nel 1986, quello del Gol del Siglo e della Mano de Dios.”