venerdì, Aprile 16, 2021

Giugliano, truffa per vendere gioielli falsi ad un’anziana: tre arresti

- Advertisement -

Notizie più lette

Giugliano, truffa per vendere gioielli falsi ad un’anziana: tre arresti
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Giugliano in Campania: agli arresti domiciliari tre persone. Due dei fermati si erano spacciati marinaio americano e ferroviere per vendere gioielli falsi a un’anziana.

- Advertisement -

Nella mattinata odierna, nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, personale del Commissariato di P.S. Giugliano-Villaricca (Na) ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal GIP presso il Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di tre persone (75 e 61 anni, residenti a Napoli, e 39 anni, residente a Casoria) per truffa aggravata nei confronti di una persona anziana.

Le attività investigative, iniziate nel mese di luglio 2019, sono state svolte a seguito della denuncia presentata dall’anziana signora che lamentava di essere stata vittima di una truffa perpetrata in suo danno ad opera di tre persone. Nello specifico la parte riferiva di essere stata avvicinata all’uscita degli Uffici dell’INPS di Giugliano in Campania da una persona che, presentandosi quale marinaio americano, aveva la necessità di vendere al più presto dei gioielli in suo possesso per potersi imbarcare.

Successivamente interveniva un’altra persona che, qualificandosi come dipendente delle Ferrovie dello Stato, avvalorava la tesi del marinaio e, fingendosi esperto gioielliere, attestava le genuinità dei preziosi stimandone il valore in 12mila euro.

La vittima, convinta della buona fede dei suoi interlocutori, pensando di fare un buon affare, si faceva accompagnare presso un istituto bancario dove effettuava un prelievo di 3500 euro, consegnandolo nelle mani degli autori del raggiro, i quali, con un pretesto, si dileguavano nell’immediatezza, lasciandole dei gioielli falsi.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie