lunedì, Aprile 22, 2024

Gevi Napoli, sconfitta anche con Varese: esonerato coach Sacripanti

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Gevi Napoli Basket: la squadra partenopea ha perso contro la Openjobmentis Varese per 74-82. Nona sconfitta in 10 gare: la società partenopea  esonera Pino Sacripanti.

Sconfitta per la Gevi Napoli Basket che cade al PalaBarbuto con l’Openjobmetis Varese per 82 a 74, nella gara valevole per la ventiduesima giornata di Campionato. Jason Rich, con 21 punti, è il miglior realizzatore. La Gevi schiera in quintetto Velicka, Rich, Parks, McDuffie e Lombardi, Roijakkers risponde con De Nicolao, Beane, Librizzi, Sorokas e Vene.

Il primo canestro della partita è di Librizzi, McDuffie risponde con il canestro da 3 punti. Si segna molto nel quarto di apertura, per Varese ci sono 6 punti consecutivi di Caruso, Jordan Parks, 9 punti per lui nel primo periodo, tiene a contatto la Gevi. Gli azzurri vanno sul +4,14-10, mentre Varese, nel finale, riesce ad allungare fino al +5 con la tripla di Woldetensae. I liberi di Velicka fissano il punteggio sul 25-22 Varese al primo intervallo.

Il secondo quarto è di marca varesina. Segnano Beane in entrata, Woldetensae colpisce da fuori. La formazione ospite piazza un break di 24-13 che porta al massimo vantaggio sul +15, gli azzurri provano a restare a contatto con Vitali e Rich, Varese però segna con Reyes e con Keane. Si va all’intervallo lungo sul punteggio di 49-35 per l’Openjobmetis Varese.Gevi Napoli, sconfitta anche con Varese: esonerato coach Sacripanti Quattro punti di Parks ad aprire la ripresa, Varese segna dalla lunetta, la tripla di Rich vale il -10 dopo due minuti. Segna ancora Rich da 3 punti, a metà quarto il punteggio è 52-46 per l’Openjobmetis. Torna a segnare Varese con De Nicolao, Velicka piazza la tripla, Rich segna il -3 sulla sirena dei 24, Keene riporta nuovamente gli ospiti sul +6, 57-51 a 3 minuti dall’intervallo lungo. Ritmi altissimi in campo , tripla di Woldetensae, 1 su 2 di Parks dalla lunetta, ancora Woldetensae colpisce da 3 punti. Si chiude il terzo quarto sul 63-53 per Varese.

Segna Sorokas, risponde Lombardi, Woldetensae segna ancora da 3, De Nicolao riporta nuovamente Varese sul +14, 70-56 dopo 3 minuti. A metà quarto il punteggio vede Varese condurre 75-62. La Gevi piazza un minibreak di 5-0, costringendo la panchina di Varese al timeout, 76-67 a 3:50 dalla sirena. Gli azzurri provano a rientrare ancora con Parks, McDuffie mette la tripla del -6 ma il match si chiude sul canestro di De Nicolao. Finisce 82-74 per l’Openjobmetis Varese. Gli azzurri torneranno in campo sabato prossimo 19 marzo alle ore 20,00 sul campo della Bertram Tortona.

Gevi Napoli Basket-Openjobmetis Varese 74-82 (22-25;35-49;53-63)

Napoli: Zerini, McDuffie 15, Vitali 3, Velicka 8, Parks 18, Marini ne , Uglietti 4, Lombardi 3,Rich 21, Totè 2. All.Sacripanti.

Varese: Beane 6, Woldetensae 19, Sorokas 9, De Nicolao 14, Vene 4, Reyes 10, Librizzi 2, Virginio ne, Ferrero ne, Caruso 7, Keene 11, Cane ne. All: Roijakkers.

Gevi Napoli, Grassi sull’esonero di Sacripanti: “Scelta dolorosa. Lo ringraziamo per aver dato un contributo importante al ritorno in Serie A”

Al termine della partita, dopo la nona sconfitta in 10 gare, la Gevi Napoli Basket ha esonerato il coach Pino Sacripanti. “Purtroppo da questa sera Sacripanti non è più il nostro allenatore. –dichiara il presidente Federico Grassi Ringraziamo Pino per aver dato un contributo importante a riportare Napoli in Serie A, è stata una scelta dolorosa ma serviva assolutamente una scossa. Non posso cambiare i 10 giocatori, a pagare in questo caso è l’allenatore. Ringrazio il pubblico per esserci stato vicino anche questa sera, nonostante la pessima prestazione. Dobbiamo tornare ad essere la squadra che aveva fatto bene nella prima parte di stagione per raggiungere la salvezza. Ora i giocatori sono inchiodati davanti alle loro responsabilità, non ci sono più alibi”.

Foto: Luca Olivetti

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie