01-12-20 | 01:09

Formiche nell’ospedale San Paolo: 17 indagati tra manager e sanitari

Home Cronaca di Napoli Formiche nell'ospedale San Paolo: 17 indagati tra manager e sanitari
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
23cdab26c88f714dd9afeb2fab1bdf03?s=120&d=mm&r=g
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Sono 17 le persone iscritte nel registro degli indagati nell’ambito delle indagini sulla presenza del formiche nell’ospedale San Paolo di Fuorigrotta.

Omissioni di atti di ufficio e falso: questi i reati che la Procura di Napoli ipotizza nei confronti di manager e sanitari dell’Ospedale di Napoli nell’ambito delle indagini del Nas sulla presenza del formiche nell’ospedale San Paolo di Fuorigrotta che vedono 17 persone, tra manager e sanitari, iscritti nel registro degli indagati. Lo rendono noto organi di stampa.

I fatti accertati dai militari sarebbero accaduti tra il 2018 all’anno in corso, anche durante il lockdown, criticità segnalate – sporcizia reiterata – a fronte di documentazione che invece attestava l’esecuzione di lavori di pulizia. In sostanza, a fronte delle richieste di intervento, non sarebbero scattate le dovute contromisure. Gli inquirenti stanno anche analizzando gli atti relativi alla ditta di pulizie che ha vinto l’appalto per le pulizie al San Paolo. In quest’ultimo filone gli investigatori ipotizzano il reato di peculato nei confronti dell’Asl che avrebbe liquidato la ditta senza però senza attendere l’attestato di corretta esecuzione dei lavori.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Un Posto al Sole dal 7 all’11 dicembre: Fabrizio cede le quote dei cantieri

Un Posto al Sole, anticipazioni dal 7 all'11 dicembre. I genitori di Niko scoprono le pasticche avute da Leonardo. Fabrizio tenta un disperato salvataggio...

Singapore, un bambino nasce con anticorpi contro Covid-19

Coronavirus: un bambino nasce con anticorpi contro Covid-19 e diventa un caso da manuale. Nato il 7 novembre al Singapore National University Hospital, il...

Castellammare: Controlli sul territorio. Tre arresti e sanzioni. I NOMI

Servizio di controllo del territorio a Castellammare di Stabia disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli: 3 arresti e 9 sanzioni anti-covid. I Carabinieri...

Il Teatro San Carlo è online: già 1300 spettatori per la “Cavalleria Rusticana”

Per il Teatro di San Carlo in streaming prossimo appuntamento il 10 dicembre a partire dalle ore 19.00 con un Gala Mozart Belcanto e concerto...

Coronavirus in Campania, i dati del 29 novembre: 1.626 nuovi positivi e 1.843 guariti

Si alza di poco la curva dei contagi da Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 29 novembre dell'unità di Crisi regionale riporta 1.626...