mercoledì, Luglio 24, 2024

Ed ora il Real: Il Napoli non si distrae e batte il Genoa 2-0

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Il Genoa perde al San Paolo nell’anticipo del venerdì dovuto all’impegno di Champions League con il Real Madrid, che a Napoli provoca un’attesa spasmodica.

di Gianmarco Giugliano – La partita poteva essere una vera trappola per il Napoli: c’era il rischio di avere già la testa alla partitissima di Madrid; mancavano Hysaj e, contro, un Genoa che sia lo scorso anno che nella partita d’andata ha sempre dato problemi. Sarri ha parlato, in questi giorni, solo di Genoa e di concentrazione. Del Real Madrid si inizierà a parlare dopo la partita con i rossoblu’.

Sarri schiera Maggio al posto di Hysaj mentre al centro torna Koulibaly con Albiol. A centrocampo l’estro di Zielinsky con Hamsik e Diawara. In attacco è Giaccherini a sostituire Callejon con Mertens centrale e Insigne sulla destra.

zieliskyBrutto primo tempo del Napoli sulla brutta riga della partita col Palermo. Giropalla lento, avversari quasi sempre in anticipo ed il solo Insigne che cerca di creare qualche pericolo. A centrocampo si fanno notare le accelerazioni di Zielinsky, sempre pronto a prendersi responsabilità sempre più grandi.

Lo 0-0 rispecchia una supremazia partenopea senza acuti e senza quella cattiveria necessaria per aver ragione degli avversari. Dopo Sampdoria, Pescara e Palermo, anche contro il Genoa bisogna aspettare il secondo tempo per apprezzare il miglior Napoli.

Gli uomini di Sarri entrano concentrati e subiito velocizzano l’azione conquistando molto calci d’angolo e costringendo il Genoa sulla difensiva. È proprio Zielinsky, migliore in campo, a sbloccare il risultato con un preciso tiro dal limite dell’area. Ora si vede il vero Napoli: tocchi brevi, rapidi e precisi che fanno girare a vuoto i genoani fino al raddoppio di un buon Giaccherini che appoggia in porta un passaggio preciso di Mertens.

Sarri inizia a pensare al Real e toglie dal campo Hamsik e Mertens. Il Napoli controlla il risultato fino alla fine e conferma il dato che con Koulibaly ed Albiol subisce molto meno gol ( 5 in 8 partite giocate insieme).

Ottima prestazione di Zielinsky; buona prestazione di Giaccherini. Un applauso a parte merita Maggio: non solo disputa una ottima partita ma dimostra ancora una volta la professionalità e l’attaccamento alla maglia pur giocando poco.

Ed ora il Real Madrid per una partita che è già storia prima di essere disputata.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie