giovedì, Maggio 19, 2022

Digiuno intermittente: consigli utili per evitare il rischio diabete

- Advertisement -

Notizie più lette

Patrizia Zinno
Patrizia Zinnohttps://www.2anews.it
Patrizia Zinno è biologa nutrizionista napoletana e ha lavorato per circa 20 anni presso centri di Diabetologia, di Dialisi, Ematologia e Chimica Clinica. Ora insegna Scienza e Cultura dell’Alimentazione nella Scuola Alberghiera di Scampia.

Digiuno intermittente: Mangiare meno di quanto abitualmente facciamo riduce l’incidenza delle malattie. Ma proporre il digiuno come sistema per vivere più a lungo può creare dei potenziali rischi alla salute. Ecco alcuni consigli utili.

E’ stato presentato nuovo studio sul ‘digiuno intermrttente’ al congresso annuale della Società Europea di Endocrinologia tenutosi a Barcellona. La ricerca mostra che questa popolare dieta fast, anche se fa perdere peso, nuoce al metabolismo e aumenta la produzione di insulina.
Caratterizzato da giorni in cui si limita drasticamente l’apporto calorico (a un quarto della dose giornaliera o meno) e nei giorni di “festa”, in cui si può mangiare tutto ciò che si desidera, questo regime alimentare è diventato famoso per i supposti vantaggi nel vivere più a lungo.

Digiuno intermittente: consigli utili per evitare il rischio diabeteAlcuni studi, tuttavia, suggeriscono però anche che aumenti lo stress ossidativo e la produzione di radicali liberi, fattori che accelerano il processo di invecchiamento e danneggiamento del DNA. Per chiarire i dubbi, i ricercatori dell’Università di San Paolo in Brasile, guidati da Ana Cláudia Munhoz Bonassa, hanno studiato per tre mesi dei roditori adulti sani. Durante questo periodo, ne hanno monitorato i livelli dell’insulina, il loro peso corporeo e i radicali liberi.

Digiuno intermittente: consigli utili per evitare il rischio diabete

Alla fine del periodo, i ratti avevano perso peso, come previsto. Tuttavia, la distribuzione del loro grasso corporeo è cambiata in modo imprevisto: il tessuto adiposo addominale è aumentato e, come noto, questo questo è legato a un aumentato rischio di diabete di tipo 2.

 “Questo studio sperimentale ha dimostrato come il digiuno intermittente – commenta Giorgio Sesti, past president della Società Italiana di Diabetologia (Sid) e ordinario di Medicina interna all’Università Magna Graecia di Catanzaro – determina un aumento dei radicali liberi, indici di stress ossidativo, un danno delle cellule beta del pancreas che producono insulina, un aumento del grasso viscerale e un aumento dell’insulino-resistenza.

Tutte queste alterazioni metaboliche hanno aumentato l’incidenza di diabete negli animali che vi sono stati sottoposti“. Questi risultati, aggiunge, “chiariscono che la perdita di peso attraverso diete che mettono sotto eccessivo stress il nostro organismo non sono adatte per perdere peso in modo sicuro e soprattutto duraturo”.

Digiuno intermittente: consigli utili per evitare il rischio diabete

Fin dalla preistoria, poiché il cibo non è sempre stato disponibile, il digiuno intermittente è sempre esistito e qualsiasi organismo animale è in grado di sopportarlo grazie alle scorte di grasso ed alla straordinaria capacità del nostro sistema endocrino. Con la globalizzazione e il consumismo  sfrenato, la carenza di cibo non è più un problema, anzi è un problema l’eccesso di cibo.

Digiuno intermittente, il comportamento alimentare

Un aumento  dell’assunzione di calorie con l’alimentazione può produrre  un’accelerazione del metabolismo,  viceversa una diminuzione  di calorie ha il risultato opposto, ovvero un rallentamento del metabolismo. In questo modo l’organismo cerca di mantenere le funzioni fisiologiche in equilibrio.Digiuno intermittente: consigli utili per evitare il rischio diabete L’organismo si difende di fronte a periodi di carestia alimentare e per mantenere le funzioni fisiologiche inalterate,  tende ad accumulare scorte di massa molto nutriente per sopravvivere.

Il risultato è che si ingrassa più facilmente e rapidamente, inoltre il digiuno stimola le ghiandole surrenali a rilasciare il cortisolo, l’ormone dello stress, aumentando la predisposizione per il diabete. Quando c’è poca disponibilità di cibo, l’organismo diminuisce il suo fabbisogno energetico, invece quando aumenta la disponibilità, l’organismo lavora di più per consumare più energia.

Digiuno intermittente, ecco come fare

  • Una corretta ed equilibrata alimentazione con il giusto apporto calorico  e nutrienti;
  • Attività fisica innalza il metabolismo basale e fa aumentare la massa magra
  • scegliere pasti sani, che contengano buone dosi di frutta e verdura, pochi grassi e il giusto quantitativo di carboidrati e proteine
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie