24-10-20 | 20:07

Camorra, sequestro beni da 36 milioni tra Campania e Lazio a un imprenditore: IL NOME

Home Cronaca di Napoli Camorra, sequestro beni da 36 milioni tra Campania e Lazio a un...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Ultime notizie Benevento: 14enne si spara con pistola del padre

Benevento news:  14enne si spara con la pistola del padre, è grave Si esclude il gesto volontario, sarebbe stato un incidente. Un quattordicenne di Vallata,...
23cdab26c88f714dd9afeb2fab1bdf03?s=120&d=mm&r=g
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista pubblicista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

L’imprenditore, attivo nel settore edile, viene ritenuto dagli inquirenti un personaggio di spicco di organizzazioni criminali.

La Guardia di Finanza di Bologna e Napoli ha eseguito, tra la Campania e il Lazio (nelle province di Napoli, Caserta e Latina) un provvedimento di confisca di prevenzione di un ingente patrimonio del valore di oltre 36 milioni di euro riconducibile a Antimo Morlando, 59 anni, imprenditore nel settore edile e personaggio di spicco di organizzazioni criminali attive sul territorio. Il provvedimento e’ stato emesso dal tribunale di Napoli (sezione per l’applicazione delle misure di prevenzione) su proposta della locale Direzione Distrettuale Antimafia e ha riguardato beni mobili, immobili, societa’ e rapporti finanziari riconducibili al morlando, ai suoi familiari e a “prestanome”.

Gia’ nel mese di luglio del 2017 l’imprenditore era stato arrestato nell’ambito dell’operazione “omphalos”, in quanto ritenuto responsabile di usura, esercizio abusivo di attivita’ finanziaria, intestazione fittizia di quote societarie, intestazione fittizia di beni e indebita percezione di erogazioni a danno dello stato, aggravati dal “metodo mafioso”, per aver agevolato i clan camorristici “Morelli” prima e “Aversano” poi, attivi nei comuni di grumo Nevano, Casandrino e Sant’antimo.

Morlando, gia’ arrestato, in passato, per concorso esterno in associazione a delinquere di stampo mafioso, era considerato il fulcro della pianificazione delle attivita’ estorsive sul territorio, materialmente eseguite da altri affiliati, come emerso dalle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia. Nel tempo, secondo chi indaga, si era poi dedicato ai prestiti usurai, riuscendo a penetrare in realta’ societarie gia’ affermate e a prenderne il controllo in maniera occulta e surrettizia. Ha inoltre investito nel settore immobiliare ed e’ stato artefice di una serie di truffe nel settore assicurativo, pur mantenendo la piena partecipazione alle diverse vicende criminali di carattere associativo perpetrate dai sodalizi camorristici di cui comunque faceva parte.

Il provvedimento di confisca costituisce l’epilogo di complesse indagini di polizia economico-finanziaria condotte in stretta collaborazione dalle fiamme gialle felsinee e quelle campane, che hanno permesso di ricostruire l’intero compendio patrimoniale illecitamente accumulato dall’imprenditore e di assicurare nelle casse dello stato un ingentissimo patrimonio definitivamente sottratto alla disponibilita’ della malavita.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Gevi Napoli Basket, positivi al Covid tre giocatori della prima squadra

La GeVi Napoli Basket ha informato della situazione la Lega Pallacanestro in vista dei prossimi e ravvicinati impegni ufficiali della squadra nella Supercoppa Centenario...

Coronavirus in Campania, i dati del 23 ottobre: 1.718 nuovi positivi

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 23 ottobre dell'unità di Crisi regionale riporta 1.718 nuovi positivi su 12.530 tamponi effettuati. L'unita' di crisi della...

Calcio Napoli, Elmas e Zielinski negativi al Covid-19

I due giocatori del Calcio Napoli erano risultati positivi tra il 2 e il 3 ottobre, prima della gara contro la Juventus poi non...

Scontri e proteste a Napoli, De Luca: “Avanti con la nostra linea di rigore”

Scontri e proteste a Napoli, Vincenzo De Luca: "I protagonisti di questi episodi non hanno nulla a che fare con le categorie economiche e...

Mostra “ORTO ARTE” alla Reggia di Portici, dal 24 ottobre 2020

Attraverso i loro preziosi lavori, 15 artisti contemporanei interpretano il concetto di Natura nell'Orto Botanico della Reggia di Portici. Nato da un interessante progetto di...