La Camomilla per una vita all’insegna del benessere

0
638
Reflusso gastroesofageo: ecco di cosa si tratta e possibili rimedi

Ieri sera causa vento avevo l’occhio arrossato e molto gonfio, un disturbo che spesso mi compare anche dall’affaticamento degli occhi. La prima cosa che mi è venuto di fare tornando a casa, non avendo la mia pomatina di antibiotico PENSULVIT,  di fare degli impacchi di Camomilla, utilizzando dell’ovatta sterile. Il risultato è stato benefico…alleviata l’infiammazione….allora si tratta di uno dei rimedi naturali costantemente consigliati; A proposito, vediamo insieme le proprietà benefiche della camomilla?  Tutte le proprietà  preziose della camomilla sono presenti nella parte interna del fiore, i capolini, da cui si estrae anche un olio essenziale. La camomilla è una pianta annuale della famiglia delle Asteraceae, ricca di principi attivi, Flavonoidi e le Cumarine, biomolecole antiossidanti  con proprietà digestive e spasmolitiche,  agisce sulla muscolatura liscia del tubo digerente . E’ ricca di  acidi grassi polinsaturi, sai minerali come il potassio, zinco e rame e vitamina A,B C. Le preparazioni possibili della camomilla sono molteplici, anche se la più comune è certamente l’infuso, attraverso le bustine di fiori essiccati reperibili in qualsiasi supermercato  Le tisane invece, ottenute dai fiorellini sono le più efficaci, effetto calmante, in grado di  eliminare i gas intestinali. Utilizzate nel trattamento dei disturbi gastrointestinali (digestioni difficili, mal di pancia e reflusso gastroesofageo) e ottime come effetto sedativo per i bambini in caso di  piccole coliche ed insonnia.  Oltre che per calmare le infiammazioni della pelle, può essere usata come cosmetico di bellezza. L’olio essenziale di camomilla unito al quello di mandorle, diventa un ottimo rimedio elasticizzante ed antirughe, ottimo  come “crema da notte” A livello cutaneo può essere utilizzata per le sue proprietà cicatrizzanti, battericide e antinfiammatorie per la presenza di acidi organici (acido salicilico, acido oleico, acido stearico) che conferiscono virtù antiflogistiche simili a quelle del cortisone.  Infatti sulla pelle, una crema alla camomilla è perfetta  per il trattamento della couperose, irritazioni della pelle, dell’acne, per lenire una scottatura o una puntura d’insetto. Recenti studi hanno dimostrato che la camomilla ha effetti anche  ipoglicemizzanti, perché è in grado di abbassare il livello di zuccheri dal sangue, inibisce la trasformazione del glucosio in sorbitolo, responsabile dei danni agli occhi, reni e cellule nervose, problematiche che si possono presentare nelle persone che soffrono di diabete. In cucina alcuni Chef la utilizzano per ammorbidire la carni….non la sapevo questa ……la proverò!! Intanto finisco  di fare altri impacchi all’occhio…..stò già meglio               

dott.ssa Patrizia Zinno