Canottieri Napoli, annullata la festa. Una Santa Messa per celebrare i 106 anni

137
Canottieri Napoli, annullata la festa. Una Santa Messa per celebrare i 106 anni

Per la Canottieri Napoli nessuna festa. Domani  30 giugno sarà celebrata la Santa   Messa per ricordare l’anniversario. Non si terranno nemmeno le Olimpiadi Giallorosse.

Nel rispetto della grande tragedia che ha colpito il nostro Paese, la Campania e Napoli con migliaia di morti e con una situazione economica e sociale le cui dimensioni e relative conseguenze non sono ancora chiare, la Canottieri Napoli non festeggerà il suo compleanno. Il presidente del Circolo Canottieri Napoli, Achille Ventura con i due vice presidenti, Marco Gallinoro e Ernesto Ardia e con il Consiglio Direttivo hanno deciso che non si terrà la tradizionale serata di gala per festeggiare il “sesto” anno del suo secondo Centenario. Niente cena di gala riservata ai soci e agli invitati, né tantomeno i tradizionali fuochi a mare allo scoccare della mezzanotte. Annullata anche la quindicesima edizione delle “Olimpiadi Giallorosse” e l’attesissima sfida di pallanuoto con le “penne” napoletane.

“Il primo luglio, è un giorno importante per noi nel quale festeggiamo la data di fondazione del nostro amato Club.  Ma questo, passerà alla storia per un anno particolare, per molti versi memorabile, e non certo in positivo. E la Canottieri Napoli, in occasione del suo anniversario, nel rispetto dei tantissimi lutti e sofferenze causati dal coronavirus vuole solo ricordare tutto ciò con la preghiera e un minuto di raccoglimento – ha dichiarato il presidente del sodalizio giallorosso, Achille Ventura – Il nostro pensiero affettuoso va ai medici, agli infermieri e ai volontari che hanno sacrificato anche la loro vita per salvarne altre. Sono stati definiti i nostri Eroi, ma consentitemi di definirli i nostri Campioni usando una terminologia sportiva. Mi auguro e lo auguro in particolare ai nostri soci e alle loro famiglie che presto ci sarà la ripresa e con essa il ritorno ad una vita normale”.

Il programma di martedì 30 giugno prevede alle 19,30 la celebrazione della Santa Messa, sul terrazzo lato piscina, officiata dal Parroco della Chiesa di Santa Lucia a Mare, don Giuseppe    Carmelo in suffragio dei nostri soci recentemente scomparsi e di tutte le vittime della recente epidemia.  Alle 20,30 taglio della torta giallorossa e brindisi con i soci.