venerdì, Dicembre 3, 2021

ANM, piano anti-evasione: controllori metrò vendono biglietti

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Ultime notizie ANM Azienda Napoletana Mobilità: domenica scorsa i titoli di viaggio sono stati venduti direttamente dai controllori delle stazioni.

La lotta all’evasione che ANM sta portando avanti da tempo non riguarda solo i bus, ma anche la linea 1 della Metropolitana. Alla fine del 2017 è iniziata la vendita dei biglietti a bordo dei pullman da parte dei controllori, iniziativa replicata domenica scorsa anche in varie stazioni della Linea 1 (come Museo, Vanvitelli, Medaglie d’Oro e Chiaiano). Secondo quanto riportato da “Il Mattino”, l’iniziativa è nata da un’emergenza: la chiusura di alcuni ANM Point, da aggiungere al malfunzionamento di alcune macchinette erogatrici di Unico Campania. Tale situazione ha creato non pochi disagi nell’acquisto dei titoli di viaggio. Una decina di controllori ha così presidiato i tornelli, riuscendo in poche ore a staccare circa 1500 tagliandi, venduti a chi ne fosse sprovvisto al prezzo di 1,10 euro e non con la maggiorazione (1,50).ANM, lotta agli evasori per combattere la crisi Non è da escludere che la vendita dei biglietti all’interno delle stazioni possa essere replicata anche nelle prossime domeniche. C’è comunque da dire che tale tipo di vendita era stato già ipotizzato nella bozza d’intesa di ottobre, ma non è mai entrato in funzione, a differenza di quanto accaduto per i bus. L’azienda napoletana di trasporto sta inoltre lavorando per migliorare la vendita a bordo da parte degli autisti. Ad oggi, i dipendenti percepiscono 20 centesimi per ogni titolo di viaggio venduto, per cui si sta pensando di raddoppiare tale cifra a 40 cent. Con la nuova modalità di vendita a bordo, ANM ha staccato circa 3mila ticket sui bus, per un incasso complessivo che si aggira sui 5mila euro. Il prossimo passo dovrà essere quello di estendere tale possibilità anche alla Metropolitana e alle varie funicolari, in modo da far scendere sempre di più il tasso di evasione.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie