“1000Vocixricominciare”: Grande successo per il concerto nazionale per Amatrice

1853

Il concerto per Amatrice a favore della ricostruzione del Teatro Comunale, che si svolto domenica 23 ottobre presso il cinema Plaza, ha riscosso un notevole successo. Tutti i posti erano esauriti, solo posti in piedi.

L’evento è stato organizzato dall’associazione “1000Vocixricominciare”. 2Il progetto è nato dall’iniziativa di alcuni coristi uniti dal desiderio di aiutare con il canto, come già fecero per l’Abruzzo e l’Emilia, le popolazioni terremotate del centro Italia creando un evento nazionale dove, nello stesso giorno ed alla stessa ora tutti i Cori italiani aderenti, cantino insieme nei propri territori, condividendo un cartellone unico.

La preside del liceo F. Sbordone di Napoli, Maria Antonella Caggiano, in apertura ha spiegato le motivazioni dell’evento e l’intento benefico.

Lo spettacolo è stato presentato da due alunni dello stesso liceo, Carmen Izzo e Antonio Russo.

E’ stato proiettato un film sul terremoto di Amatrice e dopo si è esibito il coro “Angelicum” della S.M.S. D’Ovidio Nicolardi, diretto dal maestro Biagio Terracciano, seguito dall’Orchestra ” Futura ” diretta dal maestro Lorenzo Desidery. 1

Successivamente la preside Maria Antonella Caggiano ha presentato il Coro Polifonico e strumentisti “La Villanella” del Liceo F. Sbordone di Napoli , diretto dalla maestra Patrizia Fanelli, vincitore del Concorso Nazionale “Voci nell’aria 2016” per cori polifonici scolastici, che ha eseguito villanelle rinascimentali come “La Tricotea” e “Sentomi la formicula”, un brano del ‘700 di G. Paisiello “Inno al Re”, che era l’inno del Regno delle Due Sicilie prima dell’attuale inno nazionale. Infine “Ritornello delle lavandaie del Vomero” che è il canto napoletano più antico mai ritrovato (1200-1300) con arrangiamento di Patrizia Fanelli.

I ragazzi del Liceo Sbordone hanno avuto un applauso che è durato vari minuti. Patrizia Fanelli, accompagnata dal chitarrista Davide Barisano, ha eseguito due brani : “Li figliole” del 1500 e “Ie te vurria vasà” del 1900 in versione integrale.

Infine il coro “Dimensione Polifonica”, diretto dal maestro Biagio Terracciano.

A4 conclusione tutti i cantori ed il pubblico hanno fatto un omaggio a Pino Daniele cantando ” Napul’è “. All’uscita la preside del Liceo Sbordone ha offerto a tutti la “Amatriciana del cuore”. Il ricavato dell’evento sarà devoluto al Comune di Amatrice per la ricostruzione del Teatro Comunale.

Napoli ha fatto l’incasso maggiore di tutta Italia. Per ulteriori donazioni si può effettuare un versamento sul c/c Bancario “RIVABANCA BCC” intestato “1000vocixricominciare” IBAN IT18W0711730860000010100908

(Le foto sono di Gaia Assanti)