Shakhtar Donetsk-Napoli: probabili formazioni

0
328

Champions League: Probabili formazioni e statistiche di Shakhtar Donetsk-Napoli, in programma mercoledì 13 settembre alle ore 20.45.

a cura di Gianmarco Giugliano

  • Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Ordets, Rakitskiy, Ismaily; Stepanenko, Fred; Marlos, Kovalenko, Taison; Ferreyra. All.: Paulo Fonseca.

Indisponibili: Kryvtsov e Malyshev. Squalificati: nessuno.

  • Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Raul Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Milik, Insigne. All.: Sarri.

Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

  • Arbitro: Zwayer (Germania).

Questa è la prima volta che le due squadre si affrontano. Lo Shakhtar ha perso 4 delle 6 sfide domestiche contro squadre italiane in Champions League, vincendo le restanti due. Il Napoli ha un solo precedente contro formazioni ucraine in questa competizione, un successo per 2-1 in trasferta con la Dynamo Kiev e un pareggio senza reti nel ritorno al San Paolo. Lo Shakhtar è alla dodicesima partecipazione alla Champions League, la decima nelle ultime dodici stagioni. Meglio, tra i club ucraini, ha fatto soltanto la Dynamo Kiev con 16. Questa è la quarta partecipazione del Napoli alla Champions League ed è la prima volta che si qualificano ai gironi per due volte consecutive. Gli azzurri hanno battuto 4-0 il Nizza nel complesso delle sfide di playoff. I partenopei sono arrivati agli ottavi in due delle tre precedenti partecipazioni, ma non sono mai arrivati ai quarti. Il Napoli ha vinto soltanto una delle ultime sei partite di Champions League (per il resto, 2 pareggi e 3 sconfitte) e nessuna delle 11 trasferte disputate in questa competizione è mai finita a reti inviolate. Questa è la seconda Champions League nella carriera dell’allenatore dello Shakhtar, Paulo Fonseca. Nel 2013-14, alla guida del Porto, vinse però soltanto una volta su 6 partite. Dries Mertens è stato coinvolto in 7 delle ultime 10 reti prodotte dal Napoli in Champions League (5 gol e 2 assist). Questa è la seconda Champions League anche per Maurizio Sarri, giunto agli ottavi nella passata edizione.