Pallanuoto, Carpisa Yamamay Acquachiara – Pro Recco 16-3

350
Pallanuoto. Domani la Canottieri alla Scandone con la Pro Recco
Condividi articolo:

 

Carpisa Yamamay Acquachiara contro Pro Recco, gara senza storia ma i biancoazzurri nel complesso hanno disputato una buona gara.

Carpisa Yamamay Acquachiara senza Ciardi, infortunato, e senza il brasiliano Stellet, sempre out per il problema alla spalla. Nella Pro Recco non ci sono Di Fulvio e Mandic, oltre ovviamente a Sukno. Gara ovviamente senza storia, “ma sono contento della prestazione dei ragazzi – commenta il tecnico biancazzurro Paolo Iacovelli -: nel complesso hanno disputato una buona gara, decisamente migliore rispetto a quella di sabato scorso contro la Sport Management”.
Considerato il divario di valori in acqua, è dignitoso il passivo finale. “E poteva andare anche meglio – aggiunge Iacovelli – perchè sul punteggio di 12-3 abbiamo sbagliato un 1 contro 0 per poi incassare altri quattro gol nella parte conclusiva del match”.
Ha esordito nella massima serie l’arbitro Alessia Ferrari. “Perfetta la sua direzione di gara e quella di Daniele Bianco”, commenta il team manager biancazzurro Alfonso Richiello.

PRO RECCO-ACQUACHIARA 16-3 (3-1, 6-0, 3-2, 4-0)

Pro Recco: Volarevic, Caliogna, Pelliccia 1, Bruni 6, Molina 1, Bodegas, Alesiani 2, Echenique 4, Figari, Filipovic 1, Aicardi 1, Gitto, Massaro. All. Vujasinovic.

Carpisa Yamamay Acquachiara: Lamoglia, Di Maro, Spooner 1 (1 rig.), Lanfranco M. 1, Ronga, De Gregorio, Barberisi 1, Blanchard, Tozzi, Centanni, Lanfranco J., Cicatiello. All. Iacovelli.

Arbitri: D. Bianco e Ferrari.
Superiorità numeriche: Pro Recco 4/9, Acquachiara 1/3 più un rigore.

Note: espulso per limite di falli Tozzi (A) nel quarto tempo. In porta nella Pro Recco il n. 13 Massaro.

Condividi articolo: