mercoledì, Ottobre 20, 2021

Università, partono i test d’ingresso: prove con mascherina e distanziamento

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Test d’ingresso alle università: si parte oggi con Veterinaria, mentre il 3 settembre sarà la volta di Medicina.

Se da un lato si attende con curiosità la riapertura delle scuole, dall’altro lato anche il mondo delle università si è rimesso in moto. Come da tradizione, con l’inizio di settembre partono in tutta Italia i test d’ingresso per accedere alle facoltà a numero chiuso.

Non fa eccezione la città di Napoli, dove stamattina, come riporta “Repubblica”, per i 63 posti a Veterinaria concorrono 1569 ragazzi (suddivisi in 20 aule del complesso di Monte Sant’Angelo a Fuorigrotta). Poi, giovedì 3 settembre sarà la volta dei 4508 che sosterranno i test per Medicina alla Federico II e dei 1350 che competono alla Vanvitelli.Università, partono i test d’ingresso: prove con mascherina e distanziamento Sempre a Monte Sant’Angelo si svolgeranno le selezioni per gli aspiranti medici, che sosterranno i test in 70 aule. I ragazzi che hanno fatto domanda per sostenere la prova alla Vanvitelli saranno invece a Caserta, negli spazi all’aperto in viale Douhet messi a disposizione dall’Accademia aeronautica.

Saranno i primi test d’ingresso all’epoca del Covid 19, per cui ogni candidato sarà ben “distanziato” e dovrà indossare la mascherina durante la prova e all’ingresso, oltre che consegnare una autocertificazione prima di iniziare i test (riguardante lo stato di salute e i mancati contatti con persone positive al virus).

Per quanto riguarda il numero di iscrizioni ai test di Medicina, il calo è stato minimo rispetto alle previsioni: l’anno scorso i candidati erano 4669 alla Federico II e 1700 alla Vanvitelli. I posti disponibili sono aumentati su tutto il territorio nazionale, passando da 11568 di un anno fa ai 13.072 del 2020. Le università della Campania hanno visto un sensibile incremento di posti per le matricole di Medicina, che sono diventati 557 alla Federico II, e 550 alla Vanvitelli (con gli studenti divisi tra Caserta, dove ce ne saranno 300, e Napoli con i restanti 250).

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie